mercoledì 23 ottobre 2019
Logo Identità Insorgenti

I dettagli di Napoli: il San Gennaro di Luca Giordano che intercede contro la peste

| 2 Ottobre 2019

E’ il pittore che più ha incarnato il barocco a Napoli: Luca Giordano. E’ lui l’autore della splendida tela “San Gennaro intercede presso la Vergine, Cristo e il Padre Eterno per la peste”, una pala d’altare di oltre dodici metri quadri, realizzata nel 1656 e destinata alla chiesa, oggi purtroppo chiusa, di Santa Maria del Pianto a Poggioreale, dove sono state seppellite molte vittime dell’epidemia di peste. Il capolavoro, oggi conservata nel Museo Nazionale di Capodimonte, è stata commissionata al grande artista direttamente da Gaspare de Brancamonte, allora viceré, come ex voto al termine della pandemia che aveva colpito la città dimezzandone la popolazione. L’opera descrive, drammaticamente, gli effetti della peste nella parte bassa con i corpi senza vita che giacciono per le strade scure di Napoli ma guardando verso l’alto, in un trionfo di azzurro e oro, San Gennaro, con due angeli che mantengono la mitra episcopale, si rivolge alla Vergine, Cristo e Dio chiedendo la fine di quella tragedia.

A cura di Luciano Troiano

Un articolo di Luciano Troiano pubblicato il 2 Ottobre 2019 e modificato l'ultima volta il 2 Ottobre 2019

Articoli correlati

Beni Culturali | 12 Ottobre 2019

MUSEI

Franceschini conferma Bellenger alla direzione del Museo di Capodimonte

Beni Culturali | 16 Maggio 2019

LA NOTTE DEI MUSEI

Siti museali e archeologici aperti di sera a 1 euro sabato 18 maggio

Beni Culturali | 12 Aprile 2019

GRANDI MOSTRE

“Caravaggio Napoli” al Museo di Capodimonte: tutte le info

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi