giovedì 19 settembre 2019
Logo Identità Insorgenti

I dettagli di Napoli: la statua Beethoven nel conservatorio di San Pietro a Majella

| 4 Settembre 2019

In via San Pietro a Majella, nel centro antico della città, c’è l’antico conservatorio da cui prende il nome la strada. Nel chiostro grande, dopo un bel restauro, è tornata a splendere la statua di Ludwig van Beethoven realizzata dallo scultore Francesco Jerace. L’opera, del 1895, è stata esposta alla Mostra di Venezia e poi in quella di Vienna e ha corso addirittura il rischio di essere ceduta alla città di Buenos Aires. “Quello che più colpisce alla prima, quello che, ha maggiore ed immediata eloquenza, è l’atteggiamento del busto, non che la testa leonina del sommo e infelice musicista”: è la descrizione fatta nel 1925 dal grande Federigo Verdinois, traduttore, scrittore e giornalista napoletano che parla estasiato del capolavoro di Jerace.

A cura di Luciano Troiano

Un articolo di Luciano Troiano pubblicato il 4 Settembre 2019 e modificato l'ultima volta il 4 Settembre 2019

Articoli correlati

News | 31 Gennaio 2019

Napoli. Riunione della commissione Infrastrutture sull’avanzamento dei lavori a San Pietro a Majella

Grand Tour | 13 Maggio 2016

Grand Tour – Il Palazzo dell’Università tra Imperatori e filosofi in bronzo e sfingi in piperno

7arti | 8 Gennaio 2016

“Era di Maggio”: un connubio di arte, letteratura e musica

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi