lunedì 24 febbraio 2020
Logo Identità Insorgenti

I dettagli di Napoli: la Tazza Farnese, capolavoro per imperatori e re

| 9 Settembre 2019

E’ uno dei pezzi pregiati, tra gli innumerevoli del Museo Archeologico Nazionale di Napoli: la Tazza Farnese. Opera che ha più di duemila anni, realizzata in Egitto allora sotto il regno di Tolomeo VIII, finita nel tesoro di Roma, tra le mani di Federico II per giungere a Napoli con Alfonso d’Aragona fino a quando, nel 1537, entra nella splendida collezione Farnese e, da lì, nella raccolta del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Il capolavoro è realizzato in agata, ha un diametro di circa 20 centimetri ed è decorata, all’interno, con una sfinge con donna che ha delle spighe, un uomo barbuto con una cornucopia, un contadino con aratro e sementi, due donne e due uomini in volo. All’esterno, invece, c’è una gorgone: figura usata per decorare gli scudi dei nobili guerrieri.

A cura di Luciano Troiano

Un articolo di Luciano Troiano pubblicato il 9 Settembre 2019 e modificato l'ultima volta il 9 Settembre 2019

Articoli correlati

Beni Culturali | 2 Febbraio 2020

MOSTRE

Lascaux al Mann in versione 3.0: un salto virtuale nella Preistoria

Beni Culturali | 13 Dicembre 2019

LA MOSTRA

Thalassa: al MANN il mare nostrum tra Napoli e Sicilia

Beni Culturali | 29 Novembre 2019

RITORNI

Il restauro del Satiro ebbro, ritornato al Mann dopo un “viaggio” al Getty

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi