lunedì 27 maggio 2019
Logo Identità Insorgenti

Il Sud conta: in centinaia a Roma contro il regionalismo differenziato

Battaglie, Indipendentismi | 15 Febbraio 2019

Centinaia di persone per la prima mobilitazione pubblica contro il Regionalismo Differenziato sotto il Parlamento: la molteplice presa di parola di questi ultimi giorni (solo l’appello di “Il sud conta” è già a migliaia di firme) ha aperto delle prime crepe nel governo e l’accordo questa settimana non è stato ratificato. “Le persone cominciano a capire la portata e la gravità di questo accordo. Ma questo progetto nefasto è totalmente in piedi e non possiamo certo affidarci a una classe politica meridionale che nella stragrande maggioranza dei casi si e’ dimostrata in questa vicenda inadeguata e subalterna quando non connivente. E’ necessario costruire dal basso, in tutti I territori del sud, Comitati che si oppongono a questa istituzionalizzazione della discriminazione spacciata falsamente per autonomia. E’ il compito delle prossime settimane, un compito difficile e urgente che chiede il protagonismo di tutte e tutti. Per un nuovo meridionalismo democratico, radicale, egualitario”.
#ilsudconta #noregionalismodifferenziato

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 15 Febbraio 2019 e modificato l'ultima volta il 15 Febbraio 2019

Articoli correlati

Attualità | 25 Maggio 2019

GENI PUGLIESI

“Verdi Malsani”, “Dal mare vinsi”. Intervista con FF3300, i grafici degli anagrammi anti-Salvini

Battaglie | 25 Maggio 2019

STRISCIONI RIBELLI

Questa lega è una vergogna e Salvini fascista: per pm critiche normali, chiesta archiviazione

Battaglie | 22 Maggio 2019

LA SENTENZA

Riace vince il ricorso: i fondi Sprar erano legittimi. Lucano: “Contento, ma progetto distrutto”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi