giovedì 20 giugno 2019
Logo Identità Insorgenti

KBirr si veste da PullicenHell, una birra esclusiva made in Naples per AVPN

Agroalimentare | 16 Gennaio 2019

Il micro birrificio napoletano Kbirr di Fabio Ditto presenta PullicenHell, la nuova birra realizzata in esclusiva per l’Associazione Verace Pizza Napoletana: una Golden Ale prodotta nel classico formato da 33 cl, gradazione di 5,2 colore chiaro tendente al dorato con schiuma bianca e persistente, profumi di frutta esotica e lime e un aroma intrigante in perfetto abbinamento con la verace pizza napoletana. Antonio Pace presidente di AVPN dichiara: “L’idea di PullicenHell nasce dalla volontà dell’Associazione di creare una birra in grado di sposare i nostri stessi valori, garantendone la riconoscibilità a livello internazionale”.

Il progetto nasce dalla sinergia tra i maestri pizzaioli dell’Associazione, lo stile di Kbirr e l’ingegno dell’artista Pasquale Manzo che ne firma l’etichetta dove protagonista è Pulcinella, icona di Napoli nel mondo e logo dell’AVPN. Il nome è un chiaro rimando alla tradizione partenopea: in dialetto, infatti, Pulcinella si pronuncia Pullicenell (senza la A finale) ma, al tempo stesso, Hell significa in tedesco birra chiara.

PullicenHell debutterà a Roma in occasione della presentazione delle Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana e a Napoli il 17 gennaio – Giornata mondiale dei pizzaioli – presso la sede principale dell’AVPN (via Capodimonte 19) e in coincidenza con la festa del focarone di Sant’Antonio, protettore dei pizzaioli.

KBIRR – Festosa nel linguaggio, rigorosa nel metodo di produzione, Kbirr (da Caspita che birra!) è un progetto tutto napoletano nato da un’idea di Fabio Ditto general manager di Loco for Drink, azienda leader in Campania nel settore della distribuzione e importazione della birra di alta gamma. Dopo un attento studio e varie “cotte” condotte con il maestro birraio Achille Certezza, Ditto trova la ricetta perfetta per creare una birra artigianale e di qualità in Campania. La PullicenHell, in esclusiva per AVPN, si aggiunge alle produzioni delle già note Natavota, Jattura, Paliat, Cuoredinapoli e Natavota Red.

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 16 Gennaio 2019 e modificato l'ultima volta il 16 Gennaio 2019

Articoli correlati

Agroalimentare | 19 Giugno 2019

L’ EVENTO

Le “pizzerie Centenarie” al Bufala Fest per la prima volta tutte insieme

Agroalimentare | 13 Giugno 2019

ECCELLENZE NOLANE

Nasce il distretto eubiotico del Vesuvio: terreni coltivati in modo ecosostenibile

Agroalimentare | 10 Giugno 2019

PRIMATI MODERNI

A Napoli la bruschetta da record

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi