martedì 19 marzo 2019
Logo Identità Insorgenti

Mare bianco a Mergellina: era polvere di marmo. Arrestato il responsabile del gesto

Ambiente | 9 Gennaio 2019

E’ stato assicurato alla giustizia il criminale che ieri ha scaricato polvere di marmo nel mare di Mergellina. L’arresto è avvenuto ad opera della Guardia di Finanza, con gli uomini del reparto operativo guidato dal Comandante Bastoni. È stato lo stesso comandante a sottolinare che il celere risultato si è ottenuto grazie alla catena di partecipazione condivisa che si è attivata sui social network, alle numerose segnalazione di cittadini, alla collaborazione sinergica tra comune di Napoli, ABC, servizio ciclo integrato, servizio fogne, tutela mare, polizia Municipale.

Il responsabile dello scellerato gesto, oltre ad un ammenda amministrativa, subirà una condanna penale. Si è trattato di uno sversamento di residui edilizi, in particolare polvere di marmo, avvenuto tramite un tombino, a seguito di lavoro eseguito a nero. Pertanto, anche gli scarti sono stati smaltiti illegalmente. Adesso restiamo in attesa dei risultati delle analisi effettuate dall’ ARPAC. Intanto, stamane, il mare di Mergellina si presenta come lo vedete in questa foto: l’acqua è di nuovo tornata trasparente. Ma c’è da valutare se ci siano stati o meno danni alla flora e alla fauna nel tratto di costa interessato.

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 9 Gennaio 2019 e modificato l'ultima volta il 9 Gennaio 2019

Articoli correlati

Ambiente | 15 Marzo 2019

FRIDAY FOR FUTURE

Anche Napoli in piazza con 182 città dello Stivale. Gallery Maura Messina

Ambiente | 27 Febbraio 2019

LA DENUNCIA

Peacelink: “La nuova Ilva a Taranto inquina più della vecchia”

Abruzzo | 30 Gennaio 2019

IN ABRUZZO

Mare inquinato, assolto il sindaco Alessandrini, il suo vice e un dirigente

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi