giovedì 14 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

No box, dopo l’incontro col sindaco: “Incassata la promessa di fermare lo scempio”

Battaglie | 13 Giugno 2017

I “No Box” portano al termine un altro passo importante contro la costruzione delle centinaia di Box privati sotto terra al Vomero. Lo si legge sulla loro pagina fb: “L’ Assemblea Pubblica di piazza Degli Artisti è stato un confronto bello e importante con la presenza di diverse centinaia di persone e interventi molteplici e plurali, dai lavoratori del mercato agli abitanti di piazza degli Artisti e di via tino da Camaino, alle tante associazioni e ai movimenti che condividono questa battaglia. Tante testimonianze che mettono insieme un mosaico, quello di un territorio che non vuole questa speculazione invasiva, inutile, pericolosa, dannosa dell’interesse pubblico, figlia dell’opacità e degli imbrogli dell’ennesimo commissariamento anti-democratico nel 2010. Siamo riusciti a Coinvolgere tanta gente del Quartiere che è stata testimone dell’intervento del Sindaco De Magistris, che si é preso un grande Impegno, dichiarando che malgrado tutto questo ecomostro non avrà luogo, che come amministrazione sono sicuri di fermarlo, che metteva la sua faccia in tal senso e terranno un canale di confronto pubblico diretto e continuativo sui prossimi passaggi che faranno. Noi prendiamo con forza questo impegno, questa esposizione pubblica del Sindaco, che abbiamo strappato con la mobilitazione collettiva, dopo che l’amministrazione aveva già perso una serie di battaglie legali e poteva pure decidere di lasciar fare… Ma proprio per questo sappiamo che la principale garanzia siamo noi stessi, le persone in carne e ossa che si sono mobilitate e che continueranno a farlo. Al momento infatti il progetto dei Box è sempre formalmente e concretamente in essere, figlio di lobby e di interessi potenti che al momento sembrano ancora indisponibili a prendere atto della volontà popolare! Aspettiamo quindi le parole del Sindaco alla riprova dei fatti, controlleremo e renderemo trasparente ogni passaggio e continuiamo a organizzarci per perseguire l’obiettivo dei beni comuni con una lotta e una strategia che prevede di percorrere anche dal basso le diverse strade ( sociale, giuridica, politica ecc). Già la prossima settimana la rete si riunirà per programmare i prossimi passi e chiediamo a tutte e tutti di venire e di contribuire con la propria intelligenza, la propria passione, il proprio protagonismo. Insieme si vince!”

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 13 Giugno 2017 e modificato l'ultima volta il 13 Giugno 2017

Articoli correlati

Battaglie | 27 Ottobre 2019

SALVIAMO SCAMPIA

Sfrattare cooperative e associazioni è un regalo alla camorra

Battaglie | 30 Settembre 2019

IL PEZZULLO DEL GIORNO

Greta e il complottismo dei webeti in un mondo che ha bisogno di eroi (per massacrarli)

Battaglie | 23 Settembre 2019

CALL CENTER IN TILT

Caos a Poste Italiane: invalidate le App per giorni interi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi