domenica 19 gennaio 2020
Logo Identità Insorgenti

Ria Rosa sulla porta di Larsec: “Volevamo che ispirasse le donne di Secondigliano”

Arte | 6 Dicembre 2019

Secondigliano ha la sua prima opera di street art.

E’ stata dipinta sulla porta del Larsec, l’associazione che da tempo lavora per riscattare il quartiere periferico di Napoli: qui, all’ingresso della sede del gruppo, è comparsa la figura stilizzata di Ria Rosa, l’atipica sciantosa dei Café Chantant di inizio ‘900 che da Napoli a New York seppe dare voce all’indipendenza femminile con una leggerezza disarmante.

Perché proprio lei?

“Ria Rosa fu la prima artista italiana al mondo a salire su un palco vestita da uomo, a sfidare il regime con sagacia ed una tra le poche sciantose a farsi portavoce di realtà scottanti come quella delle ragazze madri napoletane o degli immigrati italiani in America (sì, un tempo eravamo noi quelli che nessuno voleva)”. 

I ragazzi di Larsec ci hanno confessato, con nostra gioia, che ad aiutarli nel delineare la sua personalità è stato utile l’approfondimento su Ria Rosa fatto da Flavia Salerni su Identità Insorgenti qualche mese fa. Orgoglio a parte, la ragione per cui si è scelta Ria Rosa è importante: si vuole offrire una storia di riscatto, di donna che rialza la testa, attraverso il suo esempio.


“Attualmente la donna più famosa del quartiere – spiegano i ragazzi di Larsec che domani inaugurano il primo campo a 5 del quartiere – è la vedova di un boss sposata con un neomelodico: potevamo mai lasciare che fosse l’unica fonte di ispirazione per le donne che vivono qui?”.

 

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 6 Dicembre 2019 e modificato l'ultima volta il 6 Dicembre 2019

Articoli correlati

Arte | 3 Gennaio 2020

MONDO VASTO

Rete di associazioni per riqualificare il quartiere. Iniziato il murale di Luca Carnevale

Arte | 16 Dicembre 2019

IL MURALE

Eleonora Piementel Fonseca compare ai Quartieri Spagnoli: opera di Leticia Mandragora

Arte | 15 Dicembre 2019

ALLA SANITA’

Arriva “Il figlio Velato” di Jago, dedicato alle vittime innocenti: resterà per sempre nel cuore di Napoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi