martedì 18 giugno 2019
Logo Identità Insorgenti

Sangue e birra rossa nell’opera di Alessandro Flamino per presentare Natavota Red

Agroalimentare, Arte e artigianato | 13 Dicembre 2018

Al Museum Shop, dietro la magnifica statua del Corpo di Napoli, luogo di particolare fascino di per sè (dove per giunta potete ammirare delle foto magnifiche di Luciano De Crescenzo, praticamente esposte permanentemente) ieri si è presentata la Natavota Red, il nuovo capolavoro della casa della birra artigianale napoletana KBirr che, dopo la Natavota Lager, propone una Strong Ale rossa, dal retrogusto agrumato e dolce, ultimo arrivo dell’azienda di Fabio Ditto. Nel logo sempre il San Gennaro, stavolta red, che è simbolo anche della chiara artigianale KBirr.

Per l’occasione è stata presentata anche la bella opera di Alessandro Flaminio, de Le Voci di Dentro,  dove il sangue e la rossa K-Birr sembrano essere una cosa sola, che vedete nell’immagine in alto.

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 13 Dicembre 2018 e modificato l'ultima volta il 13 Dicembre 2018

Articoli correlati

Agroalimentare | 13 Giugno 2019

ECCELLENZE NOLANE

Nasce il distretto eubiotico del Vesuvio: terreni coltivati in modo ecosostenibile

Agroalimentare | 10 Giugno 2019

PRIMATI MODERNI

A Napoli la bruschetta da record

Agroalimentare | 3 Giugno 2019

SUD SCHIACCIATO

Favignana: alla Sicilia quote tonno ridotte. La Lega fa chiudere la tonnara

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi