martedì 11 maggio 2021
Logo Identità Insorgenti

Stazione Duomo, il Comune: “nessuna variazione al progetto”

Infrastrutture e trasporti | 18 Aprile 2021

Hanno suscitato non poche polemiche le immagini immortalate in questi giorni dell’installazione che sta sorgendo in piazza Nicola Amore, sul marciapiede a ridosso della nuova fermata Duomo della Linea 1. Dalle foto in circolazione sui social in molti sollevano dubbi sulla struttura in via di realizzazione e sulla possibilità che l’installazione di Fuksas sia stata in ultima istanza accantonata per ragioni economiche.

Nel 2018 l’architetto minacciò a mezzo stampa di ritirare la firma sull’opera denunciando lo stravolgimento del progetto iniziale. I lavori tuttavia proseguirono senza particolari scossoni nel rapporto tra Comune e Fuksas.

La replica del Comune

In riferimento alle immagini della Stazione metropolitana Linea 1 Piazza Nicola Amore che stanno circolando in rete – commenta il Comune in un comunicato – si vuole precisare che non vi è nessun cambiamento al progetto approvato dalla Soprintendenza e che la copertura finale che sarà realizzata resta quella progettata dall’architetto Massimiliano Fuksas.

La struttura che si sta predisponendo è infatti provvisoria e serve unicamente a mettere in esercizio la stazione, mentre – conclude la nota – sono ancora in corso gli scavi archeologici del Tempio Isolimpico.

La stazione progettata dall’archistar Massimiliano Fuksas prevede una struttura a bolla geodetica in acciaio corten e vetro triangolare. L’opera, una volta ultimata, consentirà alla luce esterna di penetrare nel sottosuolo e d’illuminare il tempio dei Giochi Isolimpici che sorgerà nel vestibolo della stazione.

Un articolo di Antonio Corradini pubblicato il 18 Aprile 2021 e modificato l'ultima volta il 18 Aprile 2021

Articoli correlati

Infrastrutture e trasporti | 22 Aprile 2021

Scale di Napoli, ecco quali saranno recuperate con i 5 milioni del Patto per Napoli

Infrastrutture e trasporti | 22 Aprile 2021

Galleria della Vittoria: si riattaccheranno i vecchi pannelli. Ma non si sa quando riaprirà

Infrastrutture e trasporti | 14 Aprile 2021

Galleria Vittoria, arriva il dissequestro. Ma per il ripristino occorrerà almeno un anno