fbpx
giovedì 4 giugno 2020
Logo Identità Insorgenti

Sul lungomare l’arco borbonico sempre più precario

Beni Culturali | 18 Febbraio 2020

C’era una volta la spiagga, sul lungomare cementificato. C’era una volta il porticciolo borbonico, di cui oggi resta solo un arco: qui c’era l’antico approdo per piccole imbarcazioni da pesca dei “luciani”, gli abitanti del borgo santa Lucia che vivevano di pesca e di vendita di acqua delle mummare…

L’arco borbonico – che dopo la sua vocazione “marinaresca” fu convertito a canale di sfogo per le fognature, al punto di essere ribattezzato “chiavicone” dai napoletani – continua ad essere a un passo dal crollo. Nella foto scattata ieri è visibile la sua precarietà: poggia su un singolo masso, aggrappato a pochi centimetri di roccia. E questa è l’ennesima denuncia che vi proponiamo su queste pagine… qualcuno interverrà prima che sia troppo tardi?

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 18 Febbraio 2020 e modificato l'ultima volta il 18 Febbraio 2020

Articoli correlati

Beni Culturali | 27 Maggio 2020

INIZIATIVE

Così il Parco Archeologico di Ercolano si reinventa

Beni Culturali | 27 Maggio 2020

RIAPERTURE

A Carditello da domenica visite gratuite e “percorsi benessere” nel bosco

Beni Culturali | 27 Maggio 2020

LE PROTESTE

Bosco di Capodimonte, Bellenger e Poggiani sotto accusa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi