fbpx
martedì 20 ottobre 2020
Logo Identità Insorgenti

Una foto di Totò con le nuvole che ricorda Pasolini e che per noi chiude le celebrazioni dei 50 anni dalla scomparsa

Identità, NapoliCapitale | 17 Novembre 2017
_ Iiiiih, che so’ quelle?”
– “Sono le nuvole”.
– “E che so’ le nuvole?”
– “Bah!”
– “ Quanto so’ belle! Quanto so’ belle! Quanto so’ belle!”
– “Ah! Straziante meravigliosa bellezza del creato!”

E’ la chiusura di un bellissimo, poetico e delicato cortometraggio di Pierpaolo Pasolini con Totò nei panni di Jago e Ninetto Davoli nei panni di Otello, intitolato “Che cosa sono le nuvole”

E questa foto scattata da Francesco Paolo Busconel giardino di Totò, in via Guido Amedeo Vitale, Sanità/Capodimonte, potrebbe benissimo rappresentare la altrettanto poetica chiusura di questo 2017 dedicato al nostro grandeTotò a cinquant’anni dalla scomparsa.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 17 Novembre 2017 e modificato l'ultima volta il 17 Novembre 2017

Articoli correlati

Identità | 17 Ottobre 2020

LA PROPOSTA

La festa di Sant’Antuono di Macerata Campania tra i beni immateriali dell’Unesco

Identità | 5 Ottobre 2020

NATALE CON VIRUS

San Gregorio Armeno, il Comune pensa a delocalizzare le fiere natalizie nei castelli di Napoli

Identità | 28 Settembre 2020

MEMORIE

Giuseppe Marotta su “Le 4 giornate” di Nanni Loy: “La Napoli più nobile, che spesso si autocondanna all’oblio”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi