mercoledì 23 gennaio 2019
Logo Identità Insorgenti

World Press Photo 2018: vince uno scatto di Ronaldo Schemidt. Arriverà a Napoli il prossimo novembre

Cultura, Mondo | 13 Aprile 2018

È di Ronaldo Schemidt la World Press Photo of the Year 2018.

José Víctor Salazar Balza è il 28enne venezuelano avvolto dalle fiamme da cui cerca di scappare. Una maschera antifumo e antigas sul viso, una t-shirt bianca e sullo sfondo un muro di mattoni rossi con la piccola scritta nera “Paz” (Pace) “sparata” su quello stesso muro da una pistola.

Realizzato lo scorso maggio a Caracas dal fotografo dell’agenzia Afp, in Venezuela per documentare le proteste contro il presidente Maduro, lo scatto sarà in mostra a Napoli il prossimo mese di novembre per il World Press Photo di Vito Cramarossa.
«È una foto classica, ma ha un’energia istantanea e dinamica. I colori, il movimento, ed è molto ben composto, ha forza. Ho avuto un’emozione istantanea… » sono state le parole di Magdalena Herrera, presidente della giuria di quest’anno, subito dopo la premiazione.

#work #pressoffice #photojournalism #worldpresspho #wppnapoli18#vitadaufficiostampa

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 13 Aprile 2018 e modificato l'ultima volta il 13 Aprile 2018

Articoli correlati

Attualità | 22 Gennaio 2019

CASO SERVILLO

Maurizio Amodio: “Mia nonna, il san Carlo e un insegnamento: gli artisti vanno protetti perché ci salvano la vita”

Altri Sud | 22 Gennaio 2019

A BRUXELLES

Riapre l’Africa museum dopo cinque anni. Ma non è tutto oro quel che luccica

Criminalità | 19 Gennaio 2019

L’OPERA

Luca Carnevale e l’Human Hero di Forcella: Mario che ha denunciato il racket

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi