fbpx
giovedì 13 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

Gomorra la serie: Napoli si ribella

News | 3 Maggio 2014

youfeed-gomorra-la-serie-a-napoli-manifesti-contro-la-fiction-sky

NAPOLI – Cominciano ad affiorare le prime forme di protesta a Napoli, per la serie che Sky ha deciso di raccontare sul nuovo canale Atlantic. “Gomorra – La serie” riprende le vicende del bestseller di Roberto Saviano. Il kolossal – in 12 episodi – è stato realizzato da Sky con due delle maggiori società italiane di produzione televisiva e cinematografiche, Cattleya e Fandango, in collaborazione con La7 e in associazione con Betafilm. È già stato venduto in 50 paesi, anche Harvey Weinstein è interessato alla produzione. Il popolo partenopeo però non sembra vedere di buon occhio il lancio di un ulteriore smacco all’immagine di Napoli. Una volta la città era conosciuta per la bellezza dei suoi paesaggi, la grandezza dei suoi artisti, l’unicità della sua musica; oggi in Italia e nel mondo si limitano a descrivere Napoli come la terra dei fuochi o la città di Gomorra e dei delinquenti. Ecco quindi il motivo dei manifesti affissi in alcune zone della città; la serie televisiva è un ulteriore insulto all’onore partenopeo.

E sulle accuse al film come educazione al crimine, risponde Roberto Saviano: “Credo che guardare Gomorra e poi emulare le gesta dei personaggi sia profondamente improbabile, ma per una ragione: quei fatti già avvengono. Guardare alle serie televisive come a un ufficio stampa del male è uno sguardo un po’ superficiale. Possono al massimo dare spunti a chi ha scelto di essere un criminale. Si torna sempre al punto di partenza: alla realtà che ha fatto fare una scelta del genere”.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 3 Maggio 2014 e modificato l'ultima volta il 3 Maggio 2014

Articoli correlati

Attualità | 22 Aprile 2020

UNA RISPOSTA A GOLIA

Un volontario: “Rabbia e bugie. Alle signore nel servizio delle Iene abbiamo consegnato pacchi con lo Sgarrupato”

Italia | 12 Marzo 2020

CORONAVIRUS

Libri, film, giga gratuiti: i regali delle aziende digitali per questi giorni di quarantena

Battaglie | 23 Dicembre 2019

CASAL DI PRINCIPE

Nuova Cucina Organizzata chiude i battenti: abbandonato dallo Stato l’ultimo presidio contro la camorra

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi