fbpx
mercoledì 20 gennaio 2021
Logo Identità Insorgenti

Grand Tour – San Gregorio Armeno

Grand Tour, Rubriche | 16 Dicembre 2014

Un Lucio Dalla in formato extra large tra le statuine di terracotta proposte a San Gregorio Armeno, la strada del centro storico di Napoli famosa per le botteghe degli artigiani del presepe, 22 novembre 2012. The singer Lucio Dalla Lucio Dalla in size extra large between the terracotta figurines of crip proposals in San Gregorio Armeno street in Naples, 22 November 2012. The street of the historic center of Naples is renowned for the artisan workshops of the crib. ANSA / CIRO FUSCO

“Ma a te… te piace o presepe?” “No. Nun me piace. Voglio ‘a zuppa ‘e latte!”

-Eduardo De Filippo-

Forse non ci avete mai pensato, eppure quando passeggiate per le vie del centro storico di Napoli state ricalcando i passi degli antichi greci che fondarono la città nuova circa 26 secoli fa. Certo, strutturalmente è cambiato molto, il tufo è stato sostituito dai Sanpietrini e la stratificazione delle epoche ha fatto il resto, ma le arterie e i vicoli sono rimasti immutati nei secoli.  Proprio come allora, vi troverete a passeggiare tra plateiai e stenopoi, retaggio di un’epoca che sfuma nel mito e che ha ancora tanto da raccontare, così come tanto ha da raccontare la famosissima San Gregorio Armeno, la via dei presepi.

I partenopei ebbero l’ardire di collocare la nascita di Gesù nella Napoli del settecento, un’intuizione geniale e innovativa che ha reso nel tempo la via dei presepi famosa in tutto il mondo.  L’arte presepiale prese definitivamente forma in quel periodo storico, durante l’epoca d’oro di Carlo di Borbone, quando l’abilità dei maestri artigiani si riversò nelle case dei ricchi e dei nobili, assecondando dapprima i gusti barocchi e poi quelli neoclassici vanvitelliani.

La celebre via sormontata dal magnifico campanile della chiesa di San Gregorio Armeno sorge nel cuore della città e, unita alle decine di punti d’interesse presenti nella zona, diventa una tappa fondamentale per ogni turista e l’appuntamento natalizio di ogni napoletano. Ma oltre alla straordinaria chiesa, al suo surreale chiostro e alle botteghe, c’è dell’altro: giunti presso l’intersezione con Spaccanapoli troviamo la chiesa di San Gennaro all’Olmo al cui cospetto viene identificata la domus Ianuaria, la casa natale di San Gennaro, il celebratissimo santo protettore della città.

Nessun turista  potrà dire di aver visitato Napoli se prima non avrà percorso questa strada suggestiva e millenaria, un luogo che con l’approssimarsi del Natale diviene magico, dove nel tripudio di luci, pastori e turisti farete fatica finanche a respirare.

 
Map of Via S. Gregorio Armeno, 80138 Napoli

Diventa fan del Vaporetto, clicca qui e seguici sulla nostra pagina!

Un articolo di Antonio Corradini pubblicato il 16 Dicembre 2014 e modificato l'ultima volta il 16 Dicembre 2014

Articoli correlati

NapoliCapitale | 3 Gennaio 2021

L’EDITORIALE

Una Capitale al collasso: il patrimonio storico di Napoli destinato alla rovina

Identità | 17 Dicembre 2020

SANGUE SCIOLTO

Ci interessa davvero sapere se è un miracolo oppure no?

Identità | 11 Dicembre 2020

AMA ‘A ZON-A TOJA

Artigiani, librerie, negozi di specialità: comprare on line ma al Sud