fbpx
martedì 26 maggio 2020
Logo Identità Insorgenti

I DANNI

Coronavirus, fondi solo al Nord. Ma il turismo abbandona anche il Sud

Italia, Mondo | 29 Febbraio 2020

“L’Italia non si ferma, l’economia va avanti”, garantiscono il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il titolare del Mef Roberto Gualtieri, in merito alla diffusione del coronavirus che ha colpito in particolare Lombardia e Veneto.

L’Italia non si ferma, ma il turismo sì. Ed oggi alla già lunga lista di Paesi che hanno deciso di non viaggiare verso lo Stivale nei prossimi mesi  si aggiungono gli Stati Uniti, che hanno innalzato il livello di rischio a 3, paragonando la pericolosità per i viaggiatori a quella della Cina e della Corea.

E mentre il Nord e il Sud appaiono, dal punto di vista della diffusione del virus, ancora più divisi e distanti del solito, il Governo vara delle misure in aiuto alle cosiddette “zone rosse”. Cioè Lombardia e Veneto, sopra tutti.

È stata appena varata, infatti, una misura a sostegno dell’economia di queste aree. Si fa menzione, nel “pacchetto”, anche al comparto turistico. Ma gli aiuti, naturalmente, sono destinati solo a quelle aree. Come se i danni arrivassero solo a loro. Come se le disdette non riguardassero qualsiasi area del Paese e soprattutto il Sud che di turismo comunque vive.

Anzi, ci sono intere aree del Sud Italia che vivono di turismo. E si registrano, allo stato attuale, migliaia di disdette per alberghi e B&B in tutto il Mezzogiorno. Basta leggere le dichiarazioni dei vari responsabili regionali e locali di Federalberghi e affini. Basta guardare le disdette di voli e viaggi in treno…

In Campania, poi, come se non bastasse, oltre al danno economico si è scatenata anche la macchina mediatica del fango, dopo la decisione dei sindaci di Ischia – poi revocata dal Prefetto di Napoli – di bloccare gli sbarchi provenienti dalle zone rosse. Decisione presa per la carenza atavica di presidi di pronto soccorso nelle isole di Napoli: Procida e Ischia combattono questa battaglia da anni nell’indifferenza generale. Procida e Ischia che per quasi un mese all’anno – quando c’è maltempo la media di navi ferme è di 30 giorni all’anno – restano isolate.

Ad ogni modo, la parte più ricca del paese riceverà, come sempre, aiuto e sostegno, oltre alla consueta solidarietà istituzionale e non, mentre il Sud, come sempre, annasperà e dovrà fare da solo.

E i danni per il comparto turistico, ripetiamo, prima fonte di reddito per tante aree del Sud, saranno devastanti.

Spiace che le istituzioni locali non se ne preoccupino. Ma i nostri amministratori fanno comunque la figura degli statisti se osserviamo l’inadeguatezza delle istituzioni a trazione leghista.

Da Attilio Fontana, governatore lombardo, fotografato con una mascherina indossata a mo’ di mutanda -immagine che sta facendo il giro del mondo – giusto per far stare tutti più sereni, a Luca Zaia, governatore veneto, e le sue vergognose dichiarazioni sulle abitudini alimentari del popolo cinese, che denotano scarsa cultura e conoscenza della realtà attuale della Cina (che da anni ha vietato certe pratiche!).

Se questi signori sono i primi deputati a gestire l’emergenza, non sorprenda che il virus si stia diffondendo a macchia d’olio, non solo in Italia. Insomma: io speriamo che me la cavo…

 

Drusiana Vetrano

Un articolo di Drusiana Vetrano pubblicato il 29 Febbraio 2020 e modificato l'ultima volta il 1 Marzo 2020

Articoli correlati

Italia | 26 Maggio 2020

PREGIUDIZI OSCENI

Su Libero, in risposta a un lettore: “Sud peso morto”

Italia | 16 Marzo 2020

CORONAVIRUS

Aiutiamo il Pascale, un’eccellenza mondiale (escluso dai fondi per la ricerca appena un anno fa)

Italia | 12 Marzo 2020

CORONAVIRUS

Libri, film, giga gratuiti: i regali delle aziende digitali per questi giorni di quarantena

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi