martedì 16 luglio 2019
Logo Identità Insorgenti

IL CONCERTO

All’Arena Flegrea torna Skin con gli Skunk Anansie

Musica | 1 Luglio 2019

La musica internazionale invade l’estate partenopea. Gli Skunk Anansie inaugurano la quarta edizione del Noisy Naples Fest, martedì 9 luglio 2019 all’Arena Flegrea (apertura porte ore 19, inizio concerti ore 21).  Il gruppo britannico ritorna per la terza volta nel capoluogo partenopeo a distanza di 8 anni esatti dal’ultimo live in città (9 luglio 2011 a Bagnoli). Opening act della serata saranno gli  Aallusinlove, quartetto di Leeds che ha da poco pubblicato il nuovo album, “It’s OK to Talk”.

SkinAceCass Lewis e Mark Richardson festeggiano 25 anni di carriera con un tour e un nuovo album tutto dal vivo – “[email protected] “pubblicato il 25 gennaio per Carosello Records  – che documenta i migliori momenti della band sui palchi di tutto il mondo.

Il doppio live contiene le canzoni politicizzate degli esordi come “Little baby swastikkka”, “Selling Jesus”, “Intellectualise my blackness”, “Yes it’s fucking political”, brani ancora rilevanti e attuali come ha dichiarato Skin in occasione della presentazione del disco.

<<Trump ha ridato energia alla destra in tutto il mondo che ora usa l’immigrazione per impaurire le persone. La destra usa la violenza, le menzogne e la paura per governare. Sono spaventava per quello che sta succedendo, anche in Italia. Ma dobbiamo continuare a lottare, mantenere i nostri valori intatti, agire >>.

Gli Skunk Anansie sono un gruppo musicale con un sound e uno stile ben definito, una sintesi di heavy metal e musica di protesta rabbiosa, “nera” e femminista, con testi politicizzati e influenze ibride funk, blues, punk rock, reggae e hip hop. La band inglese è composta dalla cantante Skin (al secolo, Deborah Dyer) – amatissima nel nostro paese – e da Cass (Richard Lewis) al basso e seconda voce, Ace (Martin Kent) alla chitarra e cori e Mark Richardson alla batteria e seconda voce. Nato nel 1994, il gruppo ha all’attivo 6 album in studio: “Paranoid & Sunburnt” (1995), “Stoosh” (1996), “Post Orgasmic Chill” (1999), “Wonderlustre” (2010), “Black Traffic” (2012) e “Anarchytecture” (2016).

Il lungo tour estivo degli Skunk Anansie partito il 28 giugno dal Tinderbox Festival in Danimarca raggiungerà l’Italia per 6 tappe e si concluderà a settembre al Paradiso di Amsterdam toccando diversi paesi europei: Lussembrugo, Svizzera, Belgio, Germania, Francia, Repubblica Ceca, Croazia, Slovenia, Austria. Ungheria, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Gran Bretagna e Olanda.

Questi concerti saranno anche l’occasione per ascoltare alcune tracce che compariranno nel prossimo album in studio, attualmente in lavorazione.

Possiamo solo dire che va in una nuova direzione. Quest’estate ascolterete anche degli inediti. Non sarà un concerto per nostalgici, saranno concerti diversi, più teatrali”.

I biglietti per assistere al concerto di Skunk Anansie all’Arena Flegrea sono in vendita sui circuiti ETES e TicketOne e nelle principali rivendite regionali al costo di: 52 euro (prevendita inclusa) per la cavea bassa centrale numerata, 39,10 euro  per la cavea bassa laterale numerata e 25 euro per la panoramica numerata.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 1 Luglio 2019 e modificato l'ultima volta il 1 Luglio 2019

Articoli correlati

Eventi | 16 Luglio 2019

IL CONCERTO

Al Noisy Festival l’inedito duo Enzo Avitabile e Kamasi Washington

Musica | 16 Luglio 2019

RAVELLO FESTIVAL

Concerto al plenilunio e la magia della costiera per omaggiare l’allunaggio

Musica | 16 Luglio 2019

ESTATE A NAPOLI

Concerti al Maschio Angiono: ci sono anche le Ebbanesis, voci da sirene

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi