fbpx
sabato 28 marzo 2020
Logo Identità Insorgenti

IL CROWDFUNDING

“Quarantena azzurra”: i tifosi del Napoli raccolgono fondi per il Pascale

Sport | 23 Marzo 2020

In tempi in cui tanti “Galli sulla munnezza” non perdono occasione per attaccare le eccellenze mediche di Napoli, da tutti ti aspetteresti parole di pace ma probabilmente non dagli ultras del Napoli.

Nei giorni in cui un filmaccio pretende di raccontare il loro spirito identitario e solidale trasformando le tifoserie nel solito quadretto in “gomorra style”, i tifosi azzurri, attraverso Alessandro Cosentino, leader dei Fedayn della Curva B, si inventano invece un’iniziativa solidale per l’Ospedale Pascale di Napoli lanciando QUARANTENA AZZURRA, un crowdfunding a cui si può aderire immediatamente versando anche solo pochi euro a questo link, dove i fondi raccolti andranno direttamente al Pascale di Napoli:

https://www.gofundme.com/f/sxkg3h-quarantena-azzurra?utm_source=customer&utm_medium=copy_link&utm_campaign=m_pd+share-sheet

Cosentino, che raggiungiamo a telefono, ci sorprende subito. “Ti prego, non chiedermi del film “Ultras”, non lo voglio manco vedere. Parliamo di cose concrete serie e vere, parliamo di come noi tifosi possiamo dare una mano”. Gli do immediatamente ragione. Mi racconta dello scambio  di mail con la dirigenza dell’ospedale partenopeo: ai tifosi i nostri medici hanno dato immediatamente credito, fornendo loro l’iban a cui versare.

“Noi – aggiunge Cosentino, – in questo momento invitiamo a evitare il campanilismo che contrappone nord a sud. Di campanilistico, nella nostra iniziativa, c’è solo il fatto che vogliamo aiutare il Pascale di Napoli, che non ha avuto le donazioni ricevute da altre realtà. Poi per noi lo sport deve fermarsi tutto… fino a fine emergenza. E fare cose concrete come questa”.

Ma come è nata l’idea della “Quarantena azzurra” a favore della nostra eccellenza ospedaliera, grazie alla quale attualmente si sta sperimentando in tutta Italia un farmaco antivirale che pare attenui molto le conseguenze del coronavirus?

“Siamo un gruppo unito, che ora non si incontra, purtroppo. La voglia di fare qualcosa è forte e siamo anche convinti, ti ripeto, che ora la rabbia è inutile.  Vogliamo far vedere ancora una volta la forza di Napoli e della sua gente. E così è nata l’idea di “Quarantena azzurra”: ci siamo messi in contatto con l’amministrazione del Pascale e abbiamo ottenuto un canale diretto da loro: chi versa attraverso gofoundme (il link che vi abbiamo messo sopra) lo farà direttamente  al Pascale di modo che con molta trasparenza i tifosi del Napoli, non tifosi o tifosi di qualsiasi altra maglia, possano mettere qualcosa a disposizione per questi Superman che stanno facendo tanto per la nostra Regione”.

L’idea iniziale era quella di devol0vere al Pascale tutti i soldi della trasferta del Barcellona in beneficenza, circa 255mila euro. “Poi però in tanti, che il biglietto non lo avevano comprato, avrebbero voluto partecipare anche loro. E così  abbiamo pensato al crowdfunding, anche grazie al fatto che il Pascale ci ha fornito l’iban dove tutti i fondi saranno versati direttamente attraverso la piattaforma”.

Non vuole alimentare alcuna polemica Cosentino, smentendo così, con poche parole, tutti i pregiudizi verso le tifoserie di buona parte di chi non le conosce per niente: “Questo razzismo dal Nord verso di noi va avanti da anni. Ma noi napoletani siamo altra cosa: dimostraremo a tutti cos’è la sanità napoletana e daremo una mano a queste menti eccelse del mondo medico partenopeo. Al di là dei campanilismi in questo momento, la cosa fondamentale è fare qualcosa di positivo”.

Naturalmente abbiamo immediatamente scelto dove versare il nostro piccolo contributo al Pascale.

Lucilla Parlato

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 23 Marzo 2020 e modificato l'ultima volta il 23 Marzo 2020

Articoli correlati

Sport | 24 Marzo 2020

LA REPLICA

La famiglia di Ciro Esposito al regista di Ultras: “Innegabili i riferimenti alla nostra vicenda”

Sport | 13 Marzo 2020

CORONAVIRUS

L’Uefa si arrende: stop anche a Champions ed Europa League

Sport | 10 Marzo 2020

CORONAVIRUS

Barcellona-Napoli a porte chiuse: Camp Nou deserto il prossimo 18 marzo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi