fbpx
giovedì 13 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

IL DECRETO

Nominato il Comitato Scientifico per la Valorizzazione del Patrimonio linguistico Napoletano

Lingua Napoletana | 7 Giugno 2020

È stato finalmente nominato, quasi a scadenza del mandato della Giunta regionale di Vincenzo De Luca, il Comitato Scientifico per la Salvaguardia e la Valorizzazione del “patrimonio linguistico napoletano”, previsto dalla legge di tutela approvata dal Consiglio Regionale lo scorso anno.

Nel Comitato Scientifico anche Maurizio de Giovanni

A comporre il Comitato Scientifico, che resterà in carica per 5 anni:

La legge, dal titolo “Salvaguardia e valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano” è il frutto dell’unione di due proposte di legge: l’una presentata nel 2006 dal consigliere Luigi Passariello, e l’altra, più recente, presentata nel 2016 dal consigliere dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Così commenta la sua nomina, lo scrittore Maurizio de Giovanni:

“Questo, sapete, è un incredibile, immenso, immeritato onore. E anche un’enorme responsabilità. E un sogno bellissimo che si realizza”.

Una lunga gestazione e molti emendamenti

Noi di Identità abbiamo seguito la lunga e difficoltosa gestazione di questa legge sin dall’ormai lontano 2016, quando la Proposta di legge, scritta dal prof. Ermete Ferraro, fu presentata al Consiglio regionale: ne abbiamo seguito con attenzione le alterne vicende, di volta in volta perdendo e riponendo di nuovo le nostre speranze.

Abbiamo riportato nel 2018 l’appello di Maurizio de Giovanni affinché fosse istituita una cattedra di “Storia della lingua e letteratura napoletana”.

Nel 2019 la legge di tutela è stata infine approvata, anche se con numerosi emendamenti che, come abbiamo osservato, modificavano – e mitigavano di molto – le iniziative proposte dal testo originario.

Ora, nel giugno di questo distopico inquietante 2020, finalmente è venuto alla luce il Comitato Scientifico, che avrà il compito di realizzare progetti volti alla tutela del patrimonio oggetto della legge.

Le dichiarazioni trionfanti del Consigliere Borrelli

Sono trionfanti le parole del consigliere Francesco Emilio Borrelli:

“Quando abbiamo proposto la legge sulla tutela del patrimonio linguistico napoletano sapevamo di aver dato vita a qualcosa di importante. La costituzione del comitato scientifico, con esponenti di così alta levatura, conferma la bontà della nostra iniziativa. In un momento di emergenza come quello che stiamo vivendo è ancora più importante riscoprire, valorizzare e difendere la nostra cultura. Nominato il comitato, ora inizia la fase operativa, quella più importante”.

Prospettive reali e scadenza del mandato

Ma la nomina prevista dalla legge, il cui iter di approvazione è cominciato in pieno mandato della giunta del governatore De Luca, è avvenuta ora che il mandato è ormai agli sgoccioli.

La probabilità di una vittoria della coalizione a sostegno di Vincenzo De Luca, che comprende anche in questa tornata i Verdi, è di certo alta, soprattutto dopo la grande popolarità acquisita dal Governatore durante le fasi più dure dell’emergenza Covid-19.

Ci auguriamo, però, che questa iniziativa dalla lunga gestazione, approvata in extremis, possa trovare un seguito concreto nel futuro, e che la tutela di un patrimonio culturale inestimabile non sia di nuovo messa al chiodo, sacrificata ancora una volta al gretto benaltrismo dei nostri tempi.

Teresa Apicella

Un articolo di Teresa Apicella pubblicato il 7 Giugno 2020 e modificato l'ultima volta il 11 Giugno 2020

Articoli correlati

Lingua Napoletana | 12 Agosto 2020

LINGUA NAPOLETANA

Il Console ucraino Hamotskyi a fine mandato: “Amo Napoli e la sua lingua”

Campania | 18 Luglio 2020

IL RICORDO

Luciano non morirà mai per noi, generazione cresciuta con le sue storie

Lingua Napoletana | 9 Giugno 2020

SCAMPIA

Gli studenti della “Melissa Bassi” traducono in napoletano i classici, da Dante a Petrarca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi