fbpx
venerdì 27 novembre 2020
Logo Identità Insorgenti

IL FESTIVAL

Artecinema in versione anticovid: on line tutta la rassegna

Cinema | 20 Ottobre 2020

È un’edizione in versione anti-Covid quella in corso di Artecinema, festival internazionale di film sull’arte contemporanea che da 25 anni si svolge a Napoli, a cura di Laura Trisorio. Inaugurato lo scorso 15 ottobre con una serata al Teatro San Carlo alla presenza di un pubblico ridotto e con le proiezioni di Body of Truth (film di Evelyn Schels dedicato a Marina Abramović, Shirin Neshat, Katharina Sieverding e Sigalit Landau), Renzo Piano. Il potere dell’archivio (diretto da Francesca Molteni) e Letizia Battaglia – Shooting the Mafia (di Kim Longinotto), Artecinema si terrà fino al 22 ottobre online: registrandosi al sito online artecinema.com, è possibile per tutta la durata del festival fruire dei film in programma acquistando un pass dal valore di 10 euro.

Attraverso una selezione di documentari sui maggiori artisti, architetti e fotografi della scena internazionale, biografie, interviste, narrazioni montate con materiali d’archivio, gli spettatori possono addentrarsi nel mondo dell’arte seguendo gli artisti al lavoro nei propri atelier o dietro le quinte di importanti progetti o esposizioni.

Ogni anno viene presentata una selezione di circa 20 documentari ricercati direttamente presso i registi e i produttori in tutto il mondo. Il programma è diviso in tre sezioni: Arte e dintorni, Architettura, Fotografia.

Fino al prossimo 22 ottobre, Artecinema mette a disposizione del pubblico della rete oltre 20 film, tra cui Marinella Senatore. The School of Narrative Dance, Napoli di Diego Palma, in cui l’artista Marinella Senatore racconta il progetto della sua scuola nomade che negli anni ha toccato numerose città di tutto il mondo coinvolgendo intere comunità; Sulle tracce di Maria Lai di Maddalena Bregani, documentario che ricostruisce la storia dell’artista sarda Maria Lai; Boom for Real: The Late Teenage Years of Jean-Michel Basquiat di Sara Driver, che racconta l’adolescenza di Jean-Michel Basquiat; Emilio Vedova. Dalla parte del naufragio di Tomaso Pessina; Ettore Spalletti di Alessandra Galletta. Per la sezione Architettura sono in programma Just Meet. Tadao Ando di Fernanda Romandía; Miguel Quismondo: Magazzino di Domenico Palma, in cui l’architetto spagnolo Miguel Quismondo racconta come ha trasformato un vecchio magazzino agricolo degli anni Sessanta nel museo Magazzino Italian Art, a New York; Skyline. Architetti per Milano – Rem Koolhaas di Alessandra Galletta. Per la sezione Fotografia, infine, sono fruibili Dora Maar, entre ombre et lumière di Marie-Ève de Grave e Elliott Erwitt, Silence Sounds Good di Adriana Lopez-Sanfeliu.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 20 Ottobre 2020 e modificato l'ultima volta il 20 Ottobre 2020

Articoli correlati

Cinema | 9 Novembre 2020

IL FESTIVAL

Si sposta on line “Accordi @ Disaccordi”: come vedere tutti i cortometraggi

Cinema | 30 Ottobre 2020

RITORNI

Su Netflix a novembre il grande ritorno di Sophia Loren: “La vita davanti a se”

Cinema | 30 Settembre 2020

ESCLUSIVE AL CINEMA

Isabella Rossellini racconta Pompei tra Eros e Mito con la regia di Pappi Corsicato

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi