fbpx
giovedì 21 gennaio 2021
Logo Identità Insorgenti

IL MESSAGGIO

Lettera di Gesù per la Palestina libera

Mondo | 24 Dicembre 2020

Caro Gesù,

io credo che tu non esista (lo so che non è un grande presupposto ma chest’è) ma nonostante questo sei molto più famoso di me.

Se esistessi ovviamente mi chiederesti “eh ma mo a me che bbuó?” , e avresti ragione.

In realtà mi sono accorto che sei un grande messaggero, più di Twitter e FB messi insieme (che in realtà se ci penso nemmeno esistono ma non divaghiamo) e ho pensato di affidarti un messaggio, magari riesci a farlo arrivare alle persone giuste o comunque a farlo leggere a quelle persone che “credono” di essere giuste.

Vedi, nel mondo ci sono tanti popoli che vengono “perseguitati” per i motivi più stupidi e inutili che non sto qui a spiegarti perchè non li capiresti (in realtà nessuno li capisce) ma ce n’è uno in particolare che ogni giorno da più di 70 anni viene violentato, picchiato, depredato, ucciso, arrestato, umiliato ecc ecc, il popolo palestinese, forse lo conosci pure, dovresti avere pure i parenti in Palestina.

Questo modo di trattare un gruppo di persone per motivi ancora non noti, da noi viene chiamato “apartheid”. Se puoi usa questa parola perchè pare abbia funzionato un paio di volte, oggi sembra anacronistica ma considerato che tra qualche ora quasi tutto il mondo festeggerà il tuo compleanno, forse tu riesci anche a farla tornare attuale.

Dicevamo, in molti posti nel mondo c’é, o c’é stato, l’apartheid ed è sempre visto come un grande crimine da tutti gli uomini giusti di cui parlavo prima. Tranne in Palestina e in Israele, lí l’apartheid pare non sia una cosa brutta, lì gli uomini giusti finiscono di essere giusti, anzi finiscono di essere pure uomini se vogliamo dire la verità.
Visto che tu sei un grande messaggero, anzi il migliore di tutti, ti pregherei di far arrivare questo messaggio a tutte queste persone, magari gridando, magari per una volta arrabbiati pure e dici: “in Palestina e in Israele c’è l’apartheid ed è perpetrato dal governo sionista israeliano verso i cittadini palestinesi. Ogni giorno uomini (fagli pensare al loro padre, al loro nonno o al loro marito), donne (fagli immaginare la mamma, la nonna o la moglie) e bambini (beh fagli guardare negli occhi i figli qui è ancora più facile) palestinesi vengono picchiati, derisi, strattonati, arrestati, uccisi, incatenati e bullizzati. A questi uomini, donne e bambini è impedito di frequentare le stesse scuole degli ebrei, gli è impedito di avere una casa, gli è impedito di andare liberamente al lavoro (esistono dei poliziotti che li accusano ogni giorno di essere palestinesi. Che ,di per sé, pare non sia un reato, almeno su questo pianeta), di avere acqua potabile, di pescare, di coltivare, di Vivere! Tutto questo gli è impedito dal governo di Israele (lo so che già l’ho detto ma meglio ribadirlo).Chi non lo vede è complice”.

Poi fagli immaginare, per favore, la loro madre che va a comprare il capitone e mentre sta comprando il capitone viene perquisita, strattonata e picchiata e se protesta pure, viene arrestata (in realtà pure se non protesta).

 

Vabbuò hai capito, oggi che tutti pensano a te, signor Gesù Cristo, dici a tutti che in Palestina e in Israele (si lo so non te l’avevo detto di Israele ma è una lunga storia) c’è l’Apartheid, solo questo.

Non dico di mettere a posto le cose perchè sei solo un messaggero, ti chiedo di aprire gli occhi di tutti gli uomini giusti come l’Unione Araba, i sionisti, gli Stati Uniti d’America, il Governo Italiano e tanti altri e magari alla fine digli pure “e ringrazia che so sul nù messaggero!” così, per far capire meglio il concetto.

 

Grazie mille e se non ci vediamo, tanti auguri di Buon Compleanno.

 

Antonino Del Giudice

 

Un articolo di Antonino Del Giudice pubblicato il 24 Dicembre 2020 e modificato l'ultima volta il 25 Dicembre 2020

Articoli correlati

Mondo | 11 Gennaio 2021

IL CANCRO POPULISTA

Gli Usa e il magico mondo di Donald e Jake

Mondo | 20 Novembre 2020

VACCINO

Pfizer, la Big Pharma più multata della storia tra condanne e class action

Mondo | 9 Novembre 2020

ELEZIONI USA

La scelta del “meno peggio” e lo Zio Sam dietro la maschera Dem