domenica 25 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

IL MITARIELLO

‘A tovaglia e’Fiandra: quando facebook assurge a fonte storica

Mitariello | 19 Maggio 2018

Premessa: Succede spesso, sopratutto in ambito giornalistico, che qualche notizia possa rimbalzare come una pallina pazza da un sito ad un altro e qualcuno per fretta, errore o semplicemente per malafede non controlli o citi bene le fonte, (anche se all’articolo due del testo unico dei doveri del giornalista si cita nei fondamenti deontologici il dovere di “applicare i principi deontologici nell’uso di tutti gli strumenti di comunicazione, compresi i social network;”) ma che si inventi direttamente un proverbio o detto napoletano (o comunque parte di esso) è una cosa che per adesso giunge nuova.

Tipo  neo-lingua orwelliana praticamente.

Fatta questa debita premessa spieghiamo ai lettori l’accaduto, una nostra collega un anno fa condivide sulla sua bacheca personale questa frase citando e modificando  un proverbio napoletano scherzosamente per commentare un accadimento  personale:

“Ce manca l’asso ‘o doje e ‘a tuvaglia ‘e Fiandra”

Immaginate l’emozione di aver saputo un anno dopo leggendo su un sito (Citato nelle fonti) che il suo detto napoletano,  rielaborato appunto da lei stessa per una sua vicenda personale, era stato citato nella sezione cultura di un sito  con tanto di spiegone storico sul “corredo presente in ogni famiglia contenente tovaglie di Fiandra?!”

Effettivamente, come anche citato nell’articolo che prende spunto da dialettando.com, il proverbio esiste ed è Ce manca l’asso ‘o doje e ‘o tre”.

Vuol dire, il detto, quello vero, che siamo veramente conciati male, non abbiamo alcuna seria risorsa di supporto alle nostre azioni. Frase mutuata dal gioco del tressette nel quale la combinazione dell’asso del due e del tre (detta “napoletana”) di un medesimo seme, rappresenta il massimo delle potenzialità offensive o difensive, quindi la mancanza contemporanea di tutte e tre le carte importanti è preludio di sconfitta certa, come spiega il sito dialettando.com con ben più ampia attendibilità.

Su nessun altro sito o fonte storica, invece, si legge o si citano tovaglie di Fiandra tranne ovviamente a casa della nostra collega, suo malgrado diventata  (lei e il suo corredo?!) una fonte storica accurata del suddetto proverbio napoletano.

fonti:

 http://www.vesuviolive.it/cultura-napoletana/proverbi-napoletani/199930-ce-manca-lasso-o-doje-e-a-tuvaglia-e-fiandra-ecco-cosa-significa/

http://www.dialettando.com/regioni/pages/proverbi_dialetto.lasso?cerca=&regione=Campania&saltarec=240&results_curpage=25

Aniello Napolano

 

Un articolo di Aniello Napolano pubblicato il 19 Maggio 2018 e modificato l'ultima volta il 19 Maggio 2018

Articoli correlati

Mitariello | 28 Luglio 2018

IL MITARIELLO

Palermo for Dummies, prima parte

Mitariello | 10 Giugno 2018

IL MITARIELLO

La leggenda della baia dei due frati

Mitariello | 26 Maggio 2018

IL MITARIELLO

Cibele “la mamma schiavona” e la juta dei femminielli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi