mercoledì 28 luglio 2021
Logo Identità Insorgenti

A IMOLA

Anche al Nord c’è chi punta sulle eccellenze del Made in Sud

Imprese, Made in Sud | 28 Dicembre 2014

sud

Favorire e quindi scegliere per le nostre tavole un prodotto “Made in Sud”  con la rispettiva sede legale crea posti di lavoro e più servizi per le maggiori entrate nelle casse delle nostre regioni. Un concetto che dovremmo avere ben chiaro anche per chi si trova nella condizione da emigrato al Nord, e che si concretizza in piccole realtà grazie a chi crede nelle nostre eccellenze e scommette su di esse.

Ѐ il caso di Imola (Bologna) nella centralissima via Emilia, al numero 107, dove da pochi giorni è stato inaugurata la “Bottega di Nicchia” per la vendita di soli prodotti Made in Sud con tanto di sede fiscale nelle regioni di provenienza. In merito, abbiamo fatto una breve intervista a Gianluca Nicchia, di Cerignola, proprietario del negozio, lieto di spiegarci il perché della sua scelta:

Cosa l’ha convinta a puntare su prodotti di eccellenza ma soprattutto rigorosamente Made in Sud?

Volendo aprire un piccolo negozio con alle spalle un’esperienza decennale sulla grande distribuzione e senza i mezzi per fare concorrenza a ipermercati e supermercati vari, ho deciso di investire su prodotti artigianali d’eccellenza e di nicchia. In zona non c’era una realtà simile e, ad eccezione di alcuni vini, abbiamo non solo prodotti pugliesi, ma lucani, abruzzesi, campani e siciliani.

Che riscontro sta avendo dalle persone? Come hanno accolto questa novità?

Il riscontro è molto positivo. Paradossalmente, stiamo vendendo più i prodotti tipici come i tarallini, la mozzarella di bufala, le burrate, il caciocavallo, i salumi, la pasta artigianale, le olive del mio paese, Cerignola, andate letteralmente a ruba, rispetto ad articoli natalizi come i panettoni artigianali…

Cosa manca al Sud per conquistare il Nord con le nostre eccellenze?

Di sicuro, dal punto di vista del marketing abbiamo tanto da imparare. I nostri, sono generalmente prodotti di qualità superiore ma al Nord sanno fare rete, anche a livello promozionale e di informazione. Tornando ai panettoni, è evidente come siamo invasi ovunque da questo dolce ma di scarsa fattura rispetto ad uno artigianale ed in questo caso Made in Sud.

Simone Correale

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 28 Dicembre 2014 e modificato l'ultima volta il 28 Dicembre 2014

Articoli correlati

Arte e artigianato | 13 Febbraio 2021

Io Compro Campano: il successo del gruppo Fb a sostegno delle attività locali

Imprese | 31 Gennaio 2021

Da Milano a Napoli: l’idea di Zeno per reclutare nuovi pubblicitari nel mondo dell’editoria

Imprese | 5 Gennaio 2021

IDEE CAMPANE

Dal parmigiano alla crema di bellezza: così si ricicla il siero del latte