martedì 20 aprile 2021
Logo Identità Insorgenti

In Trentino con i tifosi del Club Napoli D10S Alto Garda Ledro e Rovereto

Club Napoli nel Mondo | 7 Marzo 2021

Oggi alla ricerca di club Napoli nel Mondo il mappamondo si è fermato sulla penisola italica, molto vicini all’austria, nel Trentino.

Andiamo a conoscere il “Club Napoli D10S Alto Garda Ledro e Rovereto”: chissà quanto gli sarà costato lo striscione con il nome cosi lungo.

Il club  dei napoletani dell’Alto Garda Trentino

Incontriamo il dr. Raffaele Moschettino, un magistrato non diremmo tirolese dal nome.
“Il club nasce dalla passione per gli Azzurri vissuta visceralmente da Napoletani trapiantati nel territorio dell’Alto Garda Trentino. Nato prima come sezione del Club Napoli Due Sicilie, si trasformò in breve in “Club Napoli Francesco II di Borbone”,  l’ultimo Re delle Due Sicilie, che morì il 27.12.1894 ad Arco di Trento, all’epoca territorio austriaco.

Dopo la morte di Maradona il club titolato al D10S

“Dopo la dipartita di Diego Armando Maradona abbiamo deciso di intitolare il Club al D10S del calcio – racconta Moschettino – Siamo una 50 di supporter, non versiamo quote di associazione, solo puro amore per la maglia e la squadra”.

Il cuore pulsante del club è un ristorante, “La taverna di Giovanni”

“Il nostro cuore pulsante – prosegue il racconto – è “La Taverna di Giovanni” ristorante del super tifoso Giovanni Cesarano, il migliore in Trentino per la cucina partenopea, dove ci riuniamo a vedere le partite. Il gruppo è molto eterogeneo, ma compatto per l’amore per il Napoli.

Negli ultimi anni il Napoli lo abbiamo seguito a Dimaro

Il club, cosi lontano da Napoli, ha la fortuna di avere gli azzurri a casa : infatti negli ultimi anni il romitaggio estivo si è svolto a Dimaro in Trentino, e del periodo dei ritiri precampionato fanno mostra molte foto.

“Ricordo con piacere l’incontro con Mister Sarri negli spogliatoi del Briamasco di Trento, o quello con Rumenigge ad Arco in occasione di una amichevole col Bayern Monaco.
Gli sfottò con il presidente De Laurentiis con il quale è immancabile l’incontro durante il ritiro estivo in Trentino”

L’identità, fondamentale collante del gruppo trentino

Veniamo ad approfondire il discorso del legame con le proprie radici, che palesemente trasuda da ogni poro: “Il nostro spirito identitario è consacrato dallo stemma del Regno che portiamo orgogliosamente sulle nostre auto e nei nostri uffici, come ovviamente sui gadget ed abbigliamento. Abbiamo aderito con passione al Club Napoli nel Mondo, sull’ input di un vulcanico compatriota, che poi sei tu…  anche per rinsaldare il rapporto con Napoli, coi tifosi sparsi nella terra e partecipare insieme alle tante iniziative promosse”.

Gran sospiro del presidente, si gonfia il petto e con orgoglio si congeda con l’ultima battuta :
“L’alto Garda Ledro e Rovereto sono azzurre. Il futuro è azzurro. Forza Napoli Sempre!”.

Alberto Petillo

 

 

Un articolo di Alberto Petillo pubblicato il 7 Marzo 2021 e modificato l'ultima volta il 6 Marzo 2021

Articoli correlati

Club Napoli nel Mondo | 11 Aprile 2021

Novara Partenopea: i napoletani in Piemonte che diffondono e difendono l’identità

Club Napoli nel Mondo | 4 Aprile 2021

Lussemburgo Partenopea: un pezzo di Napoli che resta unito anche in questo periodo di Pandemia

Club Napoli nel Mondo | 28 Marzo 2021

Parma partenopea: così i napoletani hanno saputo fare “rete” al Nord