fbpx
sabato 15 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

“Inside Out”: i volti della rinascita napoletana

Arte, News | 7 Maggio 2017

Ieri mattina migliaia di napoletani hanno ritrovato il proprio ritratto affisso sul lungomare Caracciolo. L’installazione rientra nel progetto “Inside Out” di Jr, street artist francese, giunto a Napoli in occasione delle tre giornate dello Sky Art Festival. “Inside Out” è un progetto globale a cui hanno partecipato più di 260 mila persone in 129 paesi, dalla Francia all’Australia. In ogni luogo raggiunto l’artista francese e il suo staff sono andati alla ricerca di volontari che mettessero letteralmente la faccia a favore di un tema comune come la diversità, speranza e la discriminazione di genere. Gli scatti napoletani sono legati al tema del festival “Rigenerazione”, una parola oggi molto presente in una città che si sta del tutto rigenerando dopo anni di oscurità.

Il messaggio lanciato da “Inside Out” per Napoli è stato il seguente:

Napoli è un mondo. Napoli è uno stato mentale. Napoli è un’attitudine. Napoli è il luogo dove si può testimoniare la vivacità e le contraddizioni culturali e sociali del Paese. Le facce di napoletane e napoletani per sostenere con forza che il rinascimento culturale non può che partire da qui.

Nei giorni precedenti l’installazione in città sono stati infatti raccolti una moltitudine di ritratti, grazie all’aiuto di associazioni, scuole, squadre sportive, istituti d’arte e cittadini, successivamente elaborati dall’artista e stampati in formato poster. Lo staff di JR ha visitato diverse zone simbolo della città, alla ricerca dei volti dei napoletani, tra i tanti luoghi raggiunti anche lo stadio San Paolo dopo la partita  di qualche settimana fa Napoli-Juventus. Tra i tanti volti, non poteva mancare quello del sindaco Luigi de Magistris, presente tra i migliaia di ritratti raccolti. Lo staff dell’artista ha iniziato a incollare i primi ritratti alle 3 della notte tra il 5 ed il 6, per concludere poi l’enorme lavoro solo alle 9 di ieri mattina. Dalle 11 l’installazione è stata aperta al pubblico che passeggiava sul lungomare.

Oggi le foto sono state già praticamente tolte, altre sono andate divelte a causa del continuo passare di pedoni, biciclette e anche qualche macchina. Non sono mancate le polemiche, o qualche sottospecie di denuncia da parte di anomali quotidiani, che evidentemente ignorano lo scopo del progetto ed il concetto stesso di street art. A chi si aspettava di poter ammirare ancora l’iniziativa può però non rimanere completamente deluso. Basta passeggiare, e guardare i volti della gente di Napoli, fare conto che sia lo stesso è facile, perché in effetti lo è.

Tornando ad “Inside Out” questo è solo uno dei tanti eventi del primo Sky Arte Festival, tre giorni di eventi in città che dureranno fino alla giornata di domani. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il sito Sky Arte Festival.

Inside Out Project il Trailer dell’artista:

Diventa fan del Vaporetto per tutte le news sulla tua città, clicca qui e seguici sulla nostra pagina! 

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 7 Maggio 2017 e modificato l'ultima volta il 7 Maggio 2017

Articoli correlati

Arte | 31 Luglio 2020

LA MOSTRA

A settembre a Napoli “Marina Abramović – Estasi”. Aperte le prenotazioni

Arte | 4 Luglio 2020

L’OMAGGIO

Scultura dedicata al grande Totò nella chiesa di Santa Maria del Pianto

Arte | 1 Luglio 2020

LA POLEMICA

La Soprintendenza nega il murales a Pino Daniele, residenti furiosi: “Opera importantissima”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi