fbpx
domenica 24 gennaio 2021
Logo Identità Insorgenti

INVOLUZIONE

Napoli, solo ombre: 1-1 in extremis al San Paolo col Torino

Sport | 24 Dicembre 2020

Un punto nelle ultime tre partite, a fronte di un solo gol segnato – quello di Insigne al 92° – dopo oltre 300 minuti di digiuno. E’ questa la fotografia statistica dell’involuzione Napoli dopo il mesto e deludente pari interno raccolto solo in extremis contro il Torino, penultimo in campionato prima di stasera.

Inconsistente e abulico, privo della benché minima traccia di gioco. In una sola parola: irriconoscibile. O forse no, se prendiamo a mente la costante involuzione a cui il Napoli ci ha abituati da dieci giorni a questa parte. C’è un problema, ci verrebbe da dire. A sensazione, in realtà, ce n’è più di uno. A partire dal rendimento sottotono di tanti e importanti calciatori della rosa, che potrebbero rappresentare un salvagente a cui aggrapparsi e che, invece, ci stanno ulteriormente trascinando giù con sé.

Che poi, pensandoci bene, ma che ce ne fotte? Tanto a Milano abbiamo giocato bene, ci mancano Mertens e Osimhen. E poi Gattuso tiene la grinta per portarci in alto e fuori dalle sabbie mobili in cui ci siamo impantanati.

Sia chiaro: né processi, né imputati. Ma non è assolutamente costruttivo e logico continuare a far finta di nulla. Il tempo del credito è abbondantemente finito. Davvero vogliamo arrenderci a questa cavalcante mediocrità, accettarla e renderla così, sibillinamente ma inevitabilmente, la nostra nuova dimensione?

Forza Napoli,

Sempre!

Antonio Guarino

Un articolo di Antonio Guarino pubblicato il 24 Dicembre 2020 e modificato l'ultima volta il 24 Dicembre 2020

Articoli correlati

Sport | 22 Gennaio 2021

In ricordo di Gigi Simoni, allenatore gentiluomo

Sport | 20 Gennaio 2021

Supercoppa, Napoli sconfitto 2-0 dalla Juventus

Sport | 20 Gennaio 2021

Juventus-Napoli, finalmente in campo: stasera in palio la Supercoppa Italiana