martedì 25 giugno 2019
Logo Identità Insorgenti

Jorit di nuovo aggredito, stavolta a Napoli

News | 10 Ottobre 2018

Dopo Betlemme, Napoli. L’artista napoletano Jorit Agoch, dopo l’arresto avvenuto da parte dell’esercito israeliano mentre realizzava un murale dedicato all’attivista palestinese Ahed Tamini, è stato nuovamente vittima di un’aggressione – come raccontato dalla testata Fanpage -, stavolta mentre raffigurava su muro il volto di Ilaria Cucchi e Sandro Pertini.

Un’opera chiaramente commissionata ed in regola sulle pareti di un muro abbandonato al degrado e realizzata grazie alla cooperativa “la locomotiva”, che coinvolge nel progetto anche le scuole della zona. Questo non ha però fermato Pietro Lauro, esponente dell’estrema destra e consigliere della V municipalità di Napoli che ha intimato l’artista di abbandonare l’opera, anche con la forza. È stato necessario l’intervento dei residenti che ammiravano l’artista al lavoro per evitare il peggio.

Intanto, mentre ci stupivamo di come veniva trattata l’arte oltre i nostri confini, ci rendiamo conto di quanto il problema sia anche nostro – chiaramente – con personaggi che girano con paradossali qualifiche di ronde ed un bagaglio di intolleranza e che si arrogano il diritto di decidere per la comunità. E non è una questione politica, ma di tolleranza e coscienza, e di intelligenza.

Un articolo di Gianluca Corradini pubblicato il 10 Ottobre 2018 e modificato l'ultima volta il 10 Ottobre 2018

Articoli correlati

News | 17 Maggio 2019

Parco della Marinella, entro l’anno i lavori di riqualificazione

News | 16 Maggio 2019

VIDEO | Accorinti, già sindaco di Messina: “Salvini? Un nazi-fascista”.

News | 16 Maggio 2019

“We are Napoli”: nasce il city brand della città partenopea

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi