domenica 18 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

Jovine e il reggae nato nei vicoli

Musica | 29 Novembre 2016

Nato e cresciuto tra i vicoli di Napoli, Valerio Jovine da anni converte le emozioni e i sentimenti napoletani in Musica Reggae. Ripercorriamo insieme la sua storia musicale:

La carriera artistica di Valerio Jovine nasce nel 1998, in collaborazione con suo fratello Massimo dei 99 posse.

Inizia a far gavetta nei locali dalla sua città, ed è proprio alla sua terra che si ispira nella maggior parte dei suoi testi, raccontando a suon di note il vivere quotidiano in una città brulicante di emozioni come Napoli, molto spesso trascurata e messa al bando da luoghi comuni, indifferenti  alla bellezza e al fascino che solo questa terra possiede.

Mescolando lo stile reggae alla lingua napoletana, regala un mix che frutta una grande sonorità, col tempo molto apprezzata anche sul piano nazionale.

Sono 7 gli album pubblicati da Valerio dal 2000 ad oggi. In seguito ripercorriamo i momenti salienti della sua carriera artistica:

CONTAGIATO” è il titolo del primo album prodotto nel 2000. Valerio è giovanissimo e, dopo una lunga gavetta, nei locali di Napoli, muove i primi fermi passi nell’affascinante pianeta delle melodie.

Il 2005 è l’anno dell’ascesa, con la pubblicazione dell’album “SENZA LIMITI“. Prodotto da Rai Trade, l’artista conquista una grande notorietà, grazie alla quale entra di diritto nell’Olimpo della musica “Made in Naples“. Tra le tracce emergono le canzoni in dialetto.

O’Reggae e Maradona” e “Da sud a Sud” sono testi che rimarcano il profondo attaccamento alla propria terra, così spesso violentata da stampa e televisione, che tendono ad eclissare la bellezza del vivere quotidiano nel meridione, specialmente in una città frenetica e caotica come Napoli.

Nel brano “Da sud a Sud“, in cui assistiamo alla collaborazione con la band palermitana “Gente strana posse“, l’artista ne approfitta per rimarcare ancora una volta quanto il meridione sia una terra piena di potenzialità, le quali però non vengono sempre ben sfruttate, e di quanto il suo enorme patrimonio venga trascurato e lasciato in balia degli stereotipi che fanno di tutta l’erba un fascio, considerandolo solo un luogo di criminalità.

Tuttavia bisogna aspettare il 2012 per trovare il suo cavallo di battaglia, quando verrà pubblicato il suo sesto album, chiamato appositamente “Sei“, figlio del connubio perfetto tra gli aspetti che inaspriscono il quotidiano e quelli più felici e genuini dell’esistenza.

Dodici tracce alternate tra napoletano ed italiano, tra cui la sua canzone più celebre “Napulitan“, un vero e proprio inno alla napoletanità in tutti i suoi aspetti, che racconta in modo straordinario cosa vuol dire essere napoletano.

Lo scorso anno, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris fece di questa canzone la sua colonna sonora per la campagna elettorale alle comunali, e ben presto il testo farà il giro del mondo, confermandosi come cavallo di battaglia dell’artista.

Nell’aprile del 2014 Valerio pratica una scelta coraggiosa, partecipando al talent show televisivo di Rai Due “The Voice of Italy”. Superate le blind auditions, entra a far parte del Team J-AX, esperienza che ha dato ulteriore sfogo alla sua vena artistica, unita al merito di essere riuscito a portare la musica reggae in TV.

img_8332
Il suo talento viene cosi riconosciuto dal grande pubblico televisivo, che lo consacra artista di fama nazionale. Lo scorso 10 Marzo esce “PARLA PIU’ FORTE“, settimo disco di Jovine, dedicato al grande Pino Daniele, maestro per lui e per tutta la musica partenopea, promosso attraverso la canzone “Vivo in un reality show”, dove l’artista ci esorta a vivere la nostra vita come se fosse un grande show televisivo, dove vale la pena rischiare.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 29 Novembre 2016 e modificato l'ultima volta il 29 Novembre 2016

Articoli correlati

Altri Sud | 3 Agosto 2019

CASALABATE MUSIC FESTIVAL

L’evento salentino cresciuto esponenzialmente negli anni arriva alla sedicesima edizione

Musica | 25 Luglio 2019

NOISY FESTIVAL

Arriva Salmo, in sedia a rotelle per un infortunio

Musica | 25 Luglio 2019

MUSICA INDIPENDENTE

Il rapper Tueff finalista del premio Bruno Lauzi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi