fbpx
domenica 31 maggio 2020
Logo Identità Insorgenti

K.O. NELLA VERGOGNA

Il Napoli cade con l’Inter nel recupero: insulti e ululati dagli spalti per Koulibaly

Sport | 26 Dicembre 2018

Inter-Napoli si è decisa negli ultimi dieci minuti. L’espulsione di Koulibaly, che applaude con sarcasmo e ingenuità l’arbitro Mazzoleni che lo aveva appena ammonito; la stratosferica occasione di Zielinski disinnescata da un miracoloso salvataggio sulla linea di Asamoah; il gol partita di Lautaro Martinez.

Ci ha rimesso anche Insigne, espulso nei secondi finale per una reazione di nervosismo che mal si addice a chi rappresenta Napoli in campo e fuori. Gli Azzurri perdono così terreno dalla Juventus, ora lontana 9 punti, e rischiano di dover fare a meno per un paio di partite di due dei suoi principali calciatori.

Prendiamo nota che, chi dovrebbe garantire la possibilità di vivere una partita di calcio in un ambiente civile, continua a fare orecchie da mercante. Ci saremmo aspettati la sacrosanta sospensione della partita, che ha continuato a scorrere normalmente nonostante le richieste del Napoli di porre rimedio alla situazione incresciosa e i ripetuti annunci piovuti dagli altoparlanti del Meazza.

A questo punto, come sottolineato nel dopo-gara anche da Ancelotti ai microfoni di Sky, in futuro non resta altro da fare che abbandonare il campo.

Il clima ostile della San Siro nerazzurra, che ha più volte preso di mira proprio lo stesso Koulibaly con ululati beceri e indegni, non può comunque rappresentare un alibi valido sul piano sportivo per la sconfitta maturata, figlia invero di un briciolo di sfortuna e di una scellerata gestione dei momenti più caldi della gara.

Di partite difficili in contesti duri e rudi, nel prosieguo della stagione, ne giocheremo senza dubbio tante. E, per arrivare fino in fondo, serviranno nervi molto più saldi di quanto visto stasera.

Antonio Guarino

Un articolo di Antonio Guarino pubblicato il 26 Dicembre 2018 e modificato l'ultima volta il 27 Dicembre 2018

Articoli correlati

Sport | 25 Maggio 2020

LA PROPOSTA

Netflix e la partita del secolo: sulla Canottieri Napoli, gloria della nostra pallanuoto

Sport | 24 Maggio 2020

QUALE FUTURO

De Laurentiis compie 71 anni: domande e riflessioni sul progetto azzurro nel giorno del suo compleanno

Sport | 22 Maggio 2020

L’ADDIO

Ci lascia Gigi Simoni, l’allenatore gentiluomo: vestì l’azzurro in campo e in panchina

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi