fbpx
venerdì 10 luglio 2020
Logo Identità Insorgenti

LA CRISI DEL TURISMO

Andrea Maresca (Spiff) artista del centro storico di Napoli: “Soli e senza incoraggiamento”

Imprese | 17 Giugno 2020

Pubblichiamo una lettera di Andrea Maresca, Spiff, artista e artigiano molto noto e amato con la bottega al Centro Storico, in via Benedetto Croce, che ci fa un quadro purtroppo non felice delle attuali condizioni del cuore di Napoli.


Soli!
Questa è attualmente la vera situazione del centro storico e non è una questione di turisti che oggi non ci sono e domani forse verranno.
Osservo via Benedetto Croce e sembra essere tornati indietro di anni: sono tornati i motorini guidati da figuri poco raccomandabili, il senso di abbandono, lo sporco e il disordine sotto tutti gli aspetti, ci sovrasta.
Nessuno, che ci tuteli minimamente, spariti vigili e forze dell’ordine e non mi pare ci sia mancanza di uomini, visto il dispiegamento ” Law & Order style” di sirene e volanti a piazza Bellini l’altra sera.
Nessuno! Spariti tutti!
Il sindaco che tronfio salpava l’onda dei turisti, non pervenuto!
Se solo in questi giorni fosse passato a chiedere, a constatare, ci saremmo aggrappati a qualunque frase di incoraggiamento pur sentendola semplicemente di circostanza.
Non mi aspetto che sia pronto ad ascoltare, perché il contraddittorio non è concesso se non per passare subito, come il guastafeste, polemico ingrato, di turno.
Questa meravigliosa città che da sola, senza proclami, attira visitatori da tutto il mondo, meriterebbe un po’ di rispetto, ora!
Lo slogan “riappropiamoci della città” idea inizialmente forse vincente, in realtà è sfuggito di mano..
Tutti che fanno tutto quello che gli passa per la mente, è un concetto che credo non possa essere accolto neanche in un parco divertimenti..
Abbiamo adottato, aiuole, piazze, palazzi, abbiamo adottato noi stessi e voi ne avete approfittato.
Vi siete adagiati, perché tanto ci sono le associazioni.. I volontari, le guide, gli artigiani..
Non avete mai immaginato di proporre percorsi alternativi alle solite sacrosante tappe, ma tanto perché poi.. I turisti vengono!..
Tanto è tutto a posto..
Torneranno i turisti? Sicuramente!
Il canto di Partenope è irresistibile e noi abbiamo bisogno di ricaricarci praticamente ed emotivamente grazie alla loro presenza.
Indicheremo loro le strade perché non esiste un minimo di segnaletica, gli racconteremo di questa città che non è solo folclore, ma è Storia!
Quella Storia che a Palazzo San Giacomo hanno messo da parte, perché resta sempre più semplice e semplicistico adagiarsi sul rassicurante folclore.
Voi forse distratti dai giochi di potere, lo avete dimenticato, ma appartenete a questa terra e le dovete rispetto come a tutti noi che abbiamo creduto in voi, ai vostri racconti..
Credo fosse solo una favola..
Senza lieto fine.

Andrea Maresca

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 17 Giugno 2020 e modificato l'ultima volta il 17 Giugno 2020

Articoli correlati

Imprese | 10 Luglio 2020

DONNE & FOOD

A Caserta il panino gourmet è femmina

Imprese | 9 Luglio 2020

RICOMINCIO DAL CENTRO

La pizzeria Di Matteo ai Tribunali ricomincia con nuove pizze nel segno dell’eccellenza del sud

Imprese | 4 Luglio 2020

RICOMINCIO DAL CENTRO

La Locanda Gesù Vecchio lancia un nuovo menù e un evento per la ripresa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi