domenica 19 gennaio 2020
Logo Identità Insorgenti

LA DENUNCIA

All’asta la casa natale di Pino Daniele: continua la speculazione sul centro storico

Attualità | 7 Dicembre 2019

La denuncia è dei ragazzi di Magnammoce o pesone, che si occupano di emergenze abitative a Napoli, al fianco degli ultimi… “Puortame ‘a casa mia”…l’amaro titolo della loro denuncia, dove fanno sapere che è stata messa all’asta la casa della famiglia d’origine di Pino Daniele.

“In via San Giovanni Maggiore Pignatelli vive il fratello di Pino Daniele, Salvatore (che nella foto esprime il suo dissenso sulla Lega di Salvini) e ci abitava la madre. Una piccola casa nel cuore di un centro storico di Napoli sempre più aggredito dalla speculazione e dalla turistificazione e che ora rischia di finire all’asta alla fine di gennaio – spiegano – L’abitazione è stata infatti messa in vendita dalla banca dopo il pignoramento del mutuo d’acquisto per i rovesci economici della famiglia d’origine di Pino, dalla morte della madre al congelamento dello stipendio degli operatori dei consorzi di bacino in cui lavorava Salvatore. E’ poco più di un basso, ma l’aggressività della banca è motivata dal fatto che ora gli interessi immobiliari su quest’area si sono moltiplicati. E’ un allarme che condividiamo con tutte e tutti affinchè si blocchi l’esecuzione dell’asta e si trovi una soluzione per impedire lo sgombero di Salvatore, abitante storico del quartiere come tutta la sua famiglia. Sarebbe paradossale e amaro che il fratello di Pino Daniele venga sgomberato da casa sua, perchè poi un palazzinaro ci faccia magari il B&B “Napul’è mille culure”.
Una situazione simbolo di quello che sta accadendo fin troppo velocemente in uno degli ultimi centri storici europei che non era stato ancora svuotato degli abitanti e trasformato in Disneyland. Difendiamo la città degli abitanti dalla speculazione senza freni!”

 

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 7 Dicembre 2019 e modificato l'ultima volta il 7 Dicembre 2019

Articoli correlati

Attualità | 16 Gennaio 2020

NAPOLI EST

Prostituzione minorile: un “discount” indecente nell’assordante silenzio istituzionale

Attualità | 15 Gennaio 2020

NAPOLI

Agente della Polizia Municipale aggredito in piazza Garibaldi

Ambiente | 15 Gennaio 2020

L’ANALISI

Crisi rifiuti: Napoli condannata a un’emergenza continua

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi