fbpx
lunedì 30 novembre 2020
Logo Identità Insorgenti

LA FESTA

Furtunato il tarallaro: il murale ai Quartieri Spagnoli

Identità | 25 Gennaio 2020

Da settimane Salvatore Iodice, con i ragazzi di Miniera, in primis Fabio De Rienzo, preparava questa giornata: questa mattina ai Quartieri Spagnoli si è “scoperto” il murale dedicato a Furtunato, mitologico venditore di taralli e panini con la ricotta, che girava tra Pignasecca, Centro Storico e Quartieri Spagnoli. Il precursore dello street food, per intenderci, a cui Pino Daniele dedicò una canzone, immortalato nelle foto di Luciano De Crescenzo.

“Furtunato tene a robba bella, nzogna nzogna” urlava dal suo carretto, la sua “ditta” chiusa il lunedì, con la sua cesta piena di fragranti anelli di pasta mandorlata e grasso di maiale. Fortunato Bisaccia era figlio di un amore dispari tra l’elegante vedova di un ufficiale di Marina e un cocchiere: cresciuto dalla sola madre tra innumerevoli difficoltà, visse parte della sua fanciullezza lungo quelle Gradelle di Santa Barbara, oggi Pendino Santa Barbara, scure scale che conducono da Sedile di Porto a Via Banchi Nuovi. Stamattina figlie e figli, nipoti e discendenti, hanno voluto essere presenti all’iniziativa di Miniera con Casa Cometa di Terry Di Renzo. E con loro tanta gente dei quartieri che segue le iniziative di Salvatore. Non poteva mancare un ricordo di quando Pino Daniele compose il pezzo: a raccontarlo è un suo storico fan, Nico Musella, organizzatore di tante importanti iniziative nel nome del nostro nero a metà. E poi il professor Pino Ferraro, che sempre regala perle di storia della città (stavolta attinenti all’epoca di Furtunato). Ad allietare il tutto la musica del bravo Mariano Lieto e di altri musicisti, con la sponsorizzazione “amorosa” di Birra K Birr e del Tarallificio Napoletano.

I video live sono di Lucilla Parlato
Le foto dell’evento sono di Federico Hermann.

La foto originale da cui è tratto il murales è invece di Armando Moreschi.

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 25 Gennaio 2020 e modificato l'ultima volta il 28 Settembre 2020

Articoli correlati

Identità | 30 Novembre 2020

LA LETTERA

Perché Napoli piange per Maradona

Identità | 30 Novembre 2020

IL COMUNE

Avviato l’iter per l’intitolazione: il San Paolo sarà lo Stadio Diego Armando Maradona

Identità | 29 Novembre 2020

MARADONA

Vivremo sempre nel tuo nome Diego, “Il Barba” capirà

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi