fbpx
giovedì 13 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

“La Freccia del Sud”, il nuovo Frecciarossa che non transiterà al Sud

News | 28 Aprile 2015

download (1)NAPOLI, 28 APRILE – Il nome può sembrare dei più appropriati e condivisibili, denominare Pietro Mennea il Frecciarossa più veloce d’Italia può essere considerata una scelta logica e di grande lustro. Peccato che tale orgoglio “nazionale”, che si arroga il merito di chiamarsi come il più veloce campione che l’atletica italiana abbia mai visto, sia ad esclusiva fruizione di una sola parte del Paese, quella più ricca, e mai e poi mai l’illustre convoglio transiterà per quei luoghi tanto cari al campione di Barletta. Il nuovo Frecciarossa 1000 mai attraverserà la Puglia, così come mai attraverserà la Calabria e l’Abruzzo e la Basilicata, e men che mai la Sicilia.

Insomma intitolare il nuovo Frecciarossa a Pietro Mennea è in realtà una presa in giro ai meridionali, l’ennesima della storia, ancora una volta tagliati fuori dall’Europa e confinati volutamente a un’arretratezza infrastrutturale atavica. E mentre al Nord si inaugurano negli anni nuovi treni e nuove linee, al Sud giungono i vecchi vagoni dismessi e da rottamare, un vero e proprio riciclo a zero spese.

Il nuovo treno è stato presentato nei giorni scorsi dinanzi al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e al Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, che a tal modo giustifica l’imbarazzo: “Il Governo si impegna a collegare meglio il Sud, ed è proprio per questo motivo che Trenitalia ha intitolato il treno a Pietro Mennea, il famoso atleta pugliese definito ‘La Freccia del Sud'”.

Peccato che il treno in questione non percorrerà mai le linee del Sud Italia, l’infrastruttura non lo permette e non lo permetterà in futuro dato che non esistono progetti in tal senso (se si esclude la Napoli-Bari, ancora in alto mare).

L’Italia è una nazione divisa in due macro regioni, e se da una parte l’utente riuscirebbe a percorrere la tratta Milano-Roma in 2 ore e 20 minuti, dall’altra, per buona pace di tutti, percorrerebbe la Bari-Reggio Calabria in 8 ore e 55 minuti (e con ben quattro cambi).

Un articolo di Antonio Corradini pubblicato il 28 Aprile 2015 e modificato l'ultima volta il 28 Aprile 2015
#Bari   #Milano   #Napoli   #Roma  

Articoli correlati

Agroalimentare | 5 Agosto 2020

MADE IN NAPLES

L’Antica Pizzeria da Michele apre in Arabia Saudita

Agroalimentare | 31 Luglio 2020

RICOMINCIO DAL CENTRO

Lombardi a Via Foria rilancia i piatti della tradizione

Imprese | 29 Luglio 2020

RICOMINCIO DAL CENTRO

Spiff Creation riparte con nuovi disegni e il progetto di un e-commerce

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi