martedì 26 marzo 2019
Logo Identità Insorgenti

LA LETTERA

Chiude il Denza, che ne sarà del Museo Archeologico Etrusco?

Beni Culturali | 5 Marzo 2019

Gentile Direttore,
è di oggi la Notizia che l’Istituto Superiore “Denza” dei Padri Barnabiti, a Coroglio-Posillipo chiuderà.

Tralascio qualsiasi giudizio! Io sono stato, sono e sarò per una SCUOLA PUBBLICA LAICA E GRATUITA, essendo anche figlio di un Benemerito Decorato alla Pubblica Istruzione. Sempre!

Ma il MUSEO ARCHEOLOGICO ETRUSCO «PADRE LEOPOLDO DE FEIS», del Denza, che fine farà?
4 ricchissime stanze con collezioni uniche, che vanno datate tra l’Età del Bronzo ed il periodo severiano.

Potrebbe il Comune di Napoli rendere quel Museo (gratuito) ancora più fruibile, visto che potrebbe rimanere… chiuso?

Ovviamente il discorso dei Musei e delle Biblioteche Scolastiche (penso solo, ad esempio, al Museo Artistico Industriale del Liceo Artistico “Palizzi-Boccioni” a Piazzetta Salazar” o al Museo del Mare dell’Istituto Tecnico Nautico “Duca degli Abruzzi” a Bagnoli o al Museo Tessile dell’ITIS “Leonardo da Vinci” all’Arenaccia o al Museo della Ceramica dell’Istituto “Caselli” a Capodimonte o ancora al Museo di Fisica del Liceo Classico “Vittorio Emanuele II” al Centro Storico… o alle immense Biblioteche – nella maggior parte ancora INESPLORATE come quelle, ad esempio, dei Licei “Jacopo Sannazaro” o del “Vittorio Emanuele II”… ed alle spinte aggregative del http://www.ForumScuoleStoricheNapoletane.it e del http://progettonemo.it – Network Educational Museums Online…) sarebbe da affrontare in maniera organica e magari dando un supporto come lo sta già facendo la Città di Torino (http://www.comune.torino.it/museiscuola), magari coinvolgendo le ottime reti museali e bibliotecali delle Sprintendenze e delle Università napoletane… e magari degli studenti dei corsi di laurea attinenti che potrebbero svolgere dei tirocini pratici metten do in atto le loro conoscenze teoriche.

Vincenzo Delehaye

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 5 Marzo 2019 e modificato l'ultima volta il 5 Marzo 2019

Articoli correlati

Beni Culturali | 25 Marzo 2019

CENTRO STORICO

Dopo il crollo agli Incurabili, recuperate le ossa di Maria D’Ayerba: ora si pensa alla “cura”. Ma la Chiesa era esclusa dal progetto Unesco

Beni Culturali | 24 Marzo 2019

LA MOSTRA

Tappa napoletana alla Galleria Borbonica per la mostra “Il sogno di Bayard e l’ingegneria borbonica”

Beni Culturali | 23 Marzo 2019

L’ALLARME

La mensa ponderaria, frammento della Napoli aragonese da salvare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi