sabato 24 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

LA MANIFESTAZIONE

Il successo dell’Ottaviano Food Festival: l’ex Castello della camorra tempio dell’alta cucina per una notte

Agroalimentare, Identità | 9 Ottobre 2018

Al Palazzo Mediceo di Ottaviano nei giorni scorsi è stato pienone per la terza edizione dell’Ottaviano Food Festival, il festival del gusto organizzato dall’Associazione Culturale Arcobaleno Vesuviano e dall’executive chef patron di Taverna Vesuviana Alfonso Crisci.

La manifestazione – patrocinata dall’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e dal Comune di Ottaviano –  ha ospitato oltre settanta chef provenienti da tutta Italia, tra stellati e stelle nascenti, ospitati nel Palazzo confiscato alla camorra, simbolo della città di Ottaviano,  oggi presidio di legalità e bellezza che, dal 1995, è gestito dal Comune di Ottaviano ed è sede dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio.

Per capire la “cifra” di questo evento basti pensare che sono state ben novantasei le postazioni chef beverage e degustazioni dentro e fuori il Castello.

Presenza d’eccellenza quali Fausto Arrighi (ex direttore della guida Michelin) ed Annamaria Farina, Sandro Serva, Giuseppe Di Iorio e Peppe Stanzione, moderati dal giornalista Marco Lombardi, si sono alternate alla guida degli showcooking.  Poi gran finale con il cooking dj-set dell’eclettico Don Pasta che, dopo New York e prima di Istanbul,  ha scelto proprio Ottaviano come terra di mezzo per una tappa nazionale, deliziando il suo pubblico con una tagliatella – rigorosamente fatta a mano – e baccalà, in omaggio al territorio vesuviano.

La manifestazione quest’anno, inoltre, ha sostenuto i progetti de “La Bottega Dei Semplici Pensieri” associazione di volontariato nata nel 2012 grazie ad alcuni genitori di ragazzi diversamente abili.

E ora si lavora alla quarta edizione che noi di Identità Insorgenti aspettiamo con grande entusiasmo per poter raccontare una terra viva ed in grande fermento che fa del cibo, della tradizione e della sperimentazione uno strumento di vera e propria trasmissione culturale.

Valentina Castellano

Un articolo di Valentina Castellano pubblicato il 9 Ottobre 2018 e modificato l'ultima volta il 9 Ottobre 2018

Articoli correlati

Agroalimentare | 19 Agosto 2019

COMPRA SUD

Gin dalla Puglia all’Olio d’Oliva: così si riscattano i territori del Sud

Agroalimentare | 19 Agosto 2019

SUL LUNGOMARE CARACCIOLO

Cibo made in Sud e buona musica: verso il Bufala Fest 2019

Agroalimentare | 8 Luglio 2019

LA GARA

Nella sede dell’Associazione Verace al via le Olimpiadi della pizza

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi