giovedì 19 settembre 2019
Logo Identità Insorgenti

LA MOSTRA

A Caserta le opere del gallerista Lampronti

Eventi | 15 Marzo 2019

La Sala degli Alabardieri, la Sala delle Guardie del Corpo e le Retrostanze settecentesche degli appartamenti storici della Reggia di Caserta accoglieranno dal 13 settembre 2019 al 13 gennaio 2020 opere appartenenti al gallerista Cesare Lampronti.

Curata da Lampronti Gallery, la mostra Da Artemisia a Hackert. Storia di un antiquario collezionista alla Reggia intende avvicinare il mondo del collezionismo privato e delle gallerie d’arte a quello dei musei, sottolineando il legame tra le opere già presenti nella collezione reale e i dipinti della Lampronti Gallery, ed esaltando quindi il fascino della pittura del Seicento e del Settecento.

In occasione di questa rassegna sarà esposto per la prima volta a Caserta il Porto di Salerno di Jakob Philipp Hackert, “pezzo” mancante della serie dei Porti realizzata da Hackert per re Ferdinando IV di Borbone. Un’occasione dunque per mostrare ai visitatori l’intera serie dei Porti del Regno, recentemente restaurata. Il progetto prevede l’esposizione di ulteriori quadri di vedute di Napoli e della Campania, realizzati da pittori presenti nella collezione della Reggia.

Le opere scelte rimandano a cinque temi differenti: pitture caravaggesche, pittura del Seicento, vedute, paesaggi e nature morte. Inoltre, una sala sarà dedicata al progetto Immagini in cerca di autore, una sezione di quadri di autori ignoti, la cui attribuzione sarà oggetto di studio e dibattito da parte di studiosi e ricercatori.

La Reggia di Caserta ricopre da tempo, grazie alla collaborazione con le università e gli istituti di cultura campani e con la rete di musei italiani, un ruolo di centro di diffusione culturale e di luogo dedicato allo studio e alla ricerca.
Saranno previste giornate-studio, che vedranno coinvolti esperti del mondo accademico, con approfondimenti su tematiche quali: il mercato dell’arte, il legame tra il collezionismo privato e gli enti pubblici, la pittura napoletana del XVII e il XVIII secolo.

Per info: www.reggiadicaserta.beniculturali.it

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 15 Marzo 2019 e modificato l'ultima volta il 15 Marzo 2019

Articoli correlati

Eventi | 12 Settembre 2019

L’ANTEPRIMA

“Meno influencer, più Bud Spencer”. A Palazzo Reale si celebra Carlo Pedersoli, napoletano per sempre

Eventi | 9 Settembre 2019

ALL’EX BASE NATO

Ai nastri di partenza la prima edizione del Napoli Horror Festival

Eventi | 7 Settembre 2019

BUFALA FEST

Le Centenarie incontrano i bambini della Fondazione Fabozzi per una domenica di pizza e solidarietà

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi