giovedì 21 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

LA MOSTRA

Handbags: la borsa protagonista delle foto di Juergen Teller a Villa Pignatelli

Cultura, Eventi | 29 Aprile 2019

È dedicata alle borse la nuova mostra del fotografo tedesco a Napoli, concepita appositamente per gli spazi di Villa Pignatelli. Oltre 600 scatti per interpretare la modernità attraverso i suoi oggetti feticcio.

Curata da Mario Codognato e Adriana Rispoli in collaborazione con lo Studio Teller, promossa dal Polo museale della Campania e da Incontri Internazionali d’Arte,  Juergen Teller Handbags è l’ultimo progetto del poliedrico artista e figura iconica della fotografia contemporanea. Provocatorio e spesso irriverente, lo stile di Teller è inconfondibile: una matrice istintiva, a tratti felina con cui coglie la spontaneità delle situazioni e dei personaggi in un’atmosfera generalmente ludica che tradisce la sua personale partecipazione. Si direbbe l’opposto di una presunta fotografia oggettiva e razionale, nel suo lavoro si fondono moda, pubblicità, biografia e documentazione in una sintesi visiva pungente e provocatoria.

Dopo le recenti mostre personali al Garage Museum of Contemporary Art di Mosca, al Fotomuseum di Winterthur (2018) e al Martin Gropius Bau di Berlino (2017), la mostra proposta per gli spazi di Villa Pignatelli è un progetto appositamente concepito per Napoli e totalmente dedicato a scatti contenenti uno dei massimi feticci della moda: la Borsa. Accessorio insieme essenziale e superfluo, oggetto tanto chiave nell’industria del fashion quanto difficile da rappresentare, la borsa diventa un espediente per raccontare la contemporaneità attraverso il tocco irriverente dell’artista.

Raccolti nella trentennale carriera di Teller nel mondo della moda, la mostra presenta più di 600 fotografie esibite come la dispiegazione aperta di una catalogo ovvero attraverso l’esposizione diretta dei “tear sheet”, prove di stampa della pubblicazione JUERGEN TELLER HANDBAGS.
L’ossessiva serialità del tema Handbags è trattato con maestria grazie all’ecletticità dello sguardo di Teller che anima l’oggetto – quasi collaterale e parte di un più ampio racconto – attraverso la partecipazioni diretta di modelle e personaggi dello star system ripresi nei contesti geografici più disparati – che tradiscono la sua attitudine globe trotter – e tanto in atmosfere surreali quanto in contesti assolutamente quotidiani.

Vivienne Westwood, Sofia Coppola, Asia Argento, Kate Moss, Tilda Swinton, Milla Jovovich, Cindy Sherman, John Malkovich, Winona Ryder, Gisele Bündchen, Michael Clark – e se stesso – sono solo alcuni dei personaggi riconoscibili negli scatti a cui si aggiungono le sole gambe nude della modella ex Spice Girl Victoria Beckham nell’indimenticabile immagine del 2008. Con la negazione del soggetto quest’opera riassume il modus operandi di Teller che fonde con disinvoltura ed ironia tutti gli ambiti di applicazione del suo lavoro da quello più commerciale legato alla moda a quello più propriamente legato all’arte e alla sua vita privata, nutrendosi l’uno con l’altro e sfociando in quella libertà di visione che hanno fatto di lui uno dei massimi rappresentanti della fotografia contemporanea.

Chi è Juergen Teller

Juergen Teller (1964, Erlangen, Germania) ha studiato al Bayerische Staatslehranstalt für Photographie di Monaco, prima di trasferirsi a Londra nel 1986. Considerato uno dei più importanti fotografi della sua generazione, Teller ha navigato con successo sia nel mondo dell’arte che nella fotografia commerciale. Da quando ha iniziato la sua carriera alla fine degli anni ’80, ha girato campagne di moda di alto profilo per marchi come Celine, Louis Vuitton, Marc Jacobs e Vivienne Westwood, Miu Miu, Moschino, Bottega Venetta. Ha pubblicato più di quartanta libri e cataloghi di mostre dal 1996, che fondono i confini tra il suo lavoro commissionato e personale. E’stato titolare della cattedra di fotografia all’Akademie der Bildenden Künste Nürnberg dal 2014 al 2019.
Le principali mostre personali includono il Garage Museum of Contemporary Art di Mosca (2018); Enjoy your Life!, Fotomuseum Winterthur, Winterthur (2018), Martin-Gropius-Bau, Berlino (2017), Bundeskunsthalle, Bonn (2016), IIC, Londra (2013); Texte und Bilder, Brukenthal Museum, Sibiu (2011); Touch Me, Le Consortium, Dijon, (2010), Contemporary Art Museum, Seoul (2011); Fondation Cartier pour l’art contemporain, Parigi (2005). Nel 2017 Teller ha partecipato a una mostra collettiva alla Biennale di Venezia con Boris Mikhailov, nel padiglione ucraino e nel 2007 Teller ha rappresentato l’Ucraina tra cinque artisti alla 52. Biennale di Venezia. Nel 2003 Teller ha vinto il premio Citibank per la sua mostra alla Photographers Gallery di Londra.
Il lavoro di Teller è in importanti collezioni museali tra cui Centre Pompidou, Parigi; Daelim Contemporary Art Museum, Seoul; Fotomuseum München, Monaco di Baviera; Fondazione Cartier pour l’art Contemporain, Parigi; Centro internazionale di fotografia, New York; Kunsthaus Zürich, Zurigo; Museum für Moderne Kunst, Francoforte; National Portrait Gallery, Londra; Pinchuk Arts Centre, Kiev e Victoria & Albert Museum, Londra.

La mostra è accompagnata dal catalogo JUERGEN TELLER HANDBAGS edito da Steidl ed è sponsorizzata da PALACE SKATEBOARDS.

Informazioni sulla Mostra

Museo Pignatelli – Riviera di Chiaia, 200 Napoli
tel. +39 081 669675; e-mail [email protected];
facebook.com/villapignatellicasadellafotografia
Orario: 10.00 – 17.00 (ultimo ingresso ore 16) – Martedì chiuso
Ingresso: € 5,00

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 29 Aprile 2019 e modificato l'ultima volta il 29 Aprile 2019

Articoli correlati

Cultura | 12 Novembre 2019

POETI MODERNI

Guide percettive: un modo diverso di guardare ai luoghi in abbandono

Cultura | 28 Ottobre 2019

L’EVENTO RIUSCITO

Grande successo per Open House Napoli. 16mila visite in due giorni

Cultura | 27 Ottobre 2019

L’INTERVISTA

Giancarlo Marino e Folkville: un omaggio a miti e leggende

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi