mercoledì 18 settembre 2019
Logo Identità Insorgenti

LA NOTTE DEI MUSEI

Siti museali e archeologici aperti di sera a 1 euro sabato 18 maggio

Beni Culturali | 16 Maggio 2019

Ritorna la notte europea dei Musei sabato 18 maggio. Il tema proposto quest’anno dall’ICOM per la Giornata internazionale dei Musei (IMD) è “Musei come hub culturali: il futuro della tradizione”, traduzione italiana del tema proposto per la Conferenza generale di Kyoto 2019. Tre ore di apertura straordinaria serale e ingresso al costo simbolico di 1 euro. L’ iniziativa è patrocinata dal Consiglio d’Europa e da ICOM e coinvolge nella stessa sera 3200 musei in 30 Paesi con lo scopo di promuovere l’identità culturale europea in tutti gli Stati dell’Unione.

Per l’occasione aree archeologiche e musei apriranno by night.

Al Parco archeologico di Pompei  gli scavi di Pompei, la Villa San Marco a Stabia, la Villa di Poppea ad Oplontis e l’Antiquarium di Boscoreale saranno aperti in via straordinaria dalle 20,30 alle 22,30 (chiusura biglietterie alle ore 22) con ingresso a 1 euro (gratuito a Stabia e per i minori di 18 anni, come da normativa vigente).

Doppia opportunità per i visitatori di Pompei che potranno accedere sia dall’ingresso di Piazza Anfiteatro sia da Porta Marina con il pagamento di un biglietto unico per i due itinerari. Da Piazza Anfiteatro sarà possibile visitare presso la Palestra Grande l’allestimento dei reperti provenienti dalla località Moregine, una scelta di reperti organici dell’area vesuviana e la mostra “Vanity: storie di gioielli dalle Cicladi a Pompei”, dove sono esposti, in un elegante percorso di stili e civiltà, monili provenienti da Delos e dalle altre Cicladi, accanto a gioielli rinvenuti nei siti archeologici vesuviani e non solo.

Entrando da Porta Marina, si potrà accedere all’Antiquarium, edificio dell’’800 che ospita mostre temporanee quali “Alla ricerca di Stabiae” e “Tesori sotto i lapilli”, oltre alla mostra permanente al piano terra “Sacra Pompeiana”, dedicata ai santuari urbani ed extraurbani. La visita si concluderà in alcuni ambienti della Villa Imperiale dove sono allestiti ricostruzioni di arredi e oggetti d’uso.

A Stabia ( Castellammare di Stabia), sarà visitabile la villa San Marco (I sec. a.C. – I sec. d.C.), tra le più grandi ville romane residenziali della zona, con una superficie di 11.000 mq, illuminata per l’occasione.

Ad Oplontis ( Torre Annunziata) è prevista l’apertura della cosiddetta Villa di Poppea, tra i più splendidi esempi di villa dell’aristocrazia romana. Mentre all’Antiquarium di Boscoreale, oltre alla visita del museo, è proposta la novità della mostra “Il villaggio protostorico di Longola” dedicata all’antico insediamento perifluviale attivo dalla media Età del Bronzo fino al VI sec. a.C., unico per l’ Italia meridionale e rinvenuto casualmente nel 2000 durante i lavori per l’impianto di depurazione di Poggiomarino-Striano. La mostra espone reperti connessi alle principali attività produttive, e non solo, dell’abitato di Longola, tra cui per la prima volta sono esposte al pubblico due piroghe monossili rinvenute nell’area della darsena del villaggio, e alcuni esemplari di mangiatoie per animali e ruote di carro, viva testimonianza della vita quotidiana degli abitanti.

Ad Ercolano la sera del 18 maggio, a partire dalle ore 19.45 e fino alle ore 24.00 (ultimo ingresso da Corso resina alle ore 22.30) il Parco Archeologico sarà accessibile in una visita suggestiva al chiaro di luna con visite guidate, condotte da guide turistiche accompagnate dal personale di vigilanza del Parco, che guideranno nel Parco in un itinerario che toccherà i principali edifici del sito archeologico, con partenze ogni 10 minuti.

L’ingresso avverrà esclusivamente da Corso Resina, il biglietto avrà un costo simbolico di 1 € e potrà essere acquistato esclusivamente la sera del 18 maggio presso la biglietteria del Parco. La biglietteria sarà in funzione dalle ore 19,45 fino alle ore 23,00 con ultimo ingresso da Corso Resina alle 22,30. La Direzione si riserva per ragioni di sicurezza del monumento e salvaguardia dell’ordine pubblico di chiudere l’accesso anche prima dell’orario indicato.

Per la Notte dei Musei i visitatori avranno il piacere di visitare eccezionalmente aperta anche di notte la Mostra “SplendOri. Il lusso negli ornamenti ad Ercolano”, collezione di circa 100 preziosi monili e una scelta degli arredi delle case della città antica in esposizione presso l’Antiquarium del Parco, e il Padiglione che custodisce la barca romana rinvenuta sull’antica spiaggia con una serie di oggetti collegati al mare e alle attività marinare.
Per la serata saranno accessibili le aree di parcheggio degli Istituti scolastici Iovino e Rodinò e di Villa Favorita, ma non il parcheggio comunale di Via dei Papiri Ercolanesi.

il MANN (Museo archeologico di Napoli) parteciperà alla manifestazione garantendo tre ore di apertura serale (dalle 20 alle 23, con ultimo ingresso alle 22) al costo simbolico di 1 euro, salvo le gratuità previste dalla legge: così, anche dopo il tramonto, sarà possibile visitare le collezioni permanenti e le tre esposizioni temporanee in programma ( “Canova e l’antico”; “Corto Maltese. Un viaggio straordinario”; “Nel Vulcano. Cai Guo-Qiang e Pompei”).
In coerenza con il fil rouge tematico del 2019, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli dedicherà al futuro della tradizione le due tipologie di eventi in calendario sabato prossimo: in tre turni (ore 20.30; 21.15; 22) sarà possibile partecipare agli appuntamenti “Dietro le quinte. Il restauro in diretta”, visitando le diverse sezioni dei laboratori del MANN; alle 21, ancora, percorso guidato all’esposizione “Corto Maltese. Un viaggio straordinario” per riscoprire, in collaborazione con COMICON, l’arte di Hugo Pratt.
Entrambi gli eventi, per cui è obbligatoria la prenotazione (contattare, da lunedì a venerdì, i Servizi Educativi del Museo al numero 081/4422124; sabato, rivolgersi all’infopoint del MANN: 081/4422149), declineranno, in maniera diversa, il motivo della valorizzazione del patrimonio, in proiezione verso il domani: se le attività di restauro sono imprescindibili per conservare e difendere la bellezza degli antichi reperti, la magia dell’opera di Hugo Pratt riesce a coniugare il concetto di classico con il moderno linguaggio del fumetto.

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte aderisce anche quest’anno alla Notte dei Musei con un’apertura straordinaria dalle ore 19.30 alle ore 22.30 al Museo con ingresso a 1 euro per visitare la collezione e le mostre Fabre, Depositi e Canova e ingresso per tutti a 8 euro alla mostra Caravaggio Napoli e la speciale visita della curatrice Maria Cristina Terzaghi.
Inoltre sono previste corse serali dello Shuttle Capodimonte in partenza da Piazza Trieste e Trento (corse 19.15, 20.15 e 21.15 e rientri da Capodimonte nei seguenti orari 18.40, 19.40, 20.40 e ultima corsa alle 22.00).

Anche il Museo Madre aderisce alla quarta edizione della Festa dei Musei 2019 proponendo ai visitatori il ciclo di appuntamenti “Tutto il Madre in un giorno”, per esplorare il museo e le sue collezioni.
Sei visite guidate a partecipazione gratuita, con partenza alle ore 10.30, 11.30, 16.30, 17.30, 20.30 e 21.30, racconteranno il Madre, le sue attività, le opere e gli artisti, interpretando il tema di riflessione “Musei come hub culturali: il futuro della tradizione”, scelto da ICOM per la Giornata internazionale dei Musei e condiviso dal MiBAC. Una giornata speciale alla scoperta delle culture del nostro tempo, dall’arte all’architettura, dalla fotografia alla danza, in uno spazio contemporaneo nel centro storico della città.
Dalle 19.30, apertura serale straordinaria con ingresso a 1 euro, in occasione della quindicesima edizione della #NottedeiMusei2019.
Visite guidate
Mattina: ore 10.30 e 11.30,
Pomeriggio: ore 16.30 e 17.30
Sera: ore 20.30 e 21.30

Il Complesso Monumentale dei Girolamini in occasione della #GiornatainternazionaledeiMusei e Notte europea dei Musei del 18 maggio propone un’apertura straordinaria del sito dalle ore 17.00 alle ore 20.00,
Accesso al pubblico in due turni di visita guidata in italiano, della durata di 75 minuti, alle ore 17.30 e alle ore 18.30. Le visite guidate al monumento, che include nel nuovo percorso la quadreria, le sale storiche della biblioteca Oratoriana e la collezione antiquaria, saranno a cura di Coopculture;
i posti disponibili per ciascun turno sono 35, assegnati sulla base dell’arrivo; non è disponibile servizio di prenotazione. Il costo del biglietto, comprensivo di visita guidata, sarà di € 6,00.

Al Parco archeologico di Paestum apertura straordinaria serale del Museo e del Santuario Meridionale, al costo simbolico di ingresso di € 1,00.

Durante la serata, vi sarà la possibilità di partecipare a visite guidate tematiche. Nel Museo, aggiungendo solo € 1,00 al costo del biglietto di ingresso, il visitatore potrà scendere nei depositi e scoprire il “dietro le quinte” di un grande museo archeologico. Il personale del Parco porterà in scena il racconto di una tomba lucana e del suo corredo per far conoscere le varie strade che un pezzo archeologico può percorrere, non esaurendo la sua vita nella sola esposizione museale. La visita guidata richiama l’iniziativa “Il Museo dietro le quinte”, in calendario tutti i pomeriggi, tranne il lunedì, al Parco Archeologico di Paestum. Non mancano gli appuntamenti nell’area archeologica, con visite guidate gratuite nel Santuario Meridionale, utilizzando il percorso illuminato che conduce al Tempio di Nettuno e arriva fin dentro alla Basilica.

Apertura straordinaria serale del museo e del Santuario Meridionale (Tempio di Nettuno e Basilica), dalle ore 19:30 alle ore 22:30 (ultimo ingresso ore 21:50) costo del biglietto € 1,00.

Iniziative in programma durante la serata:

– MUSEO: visite “Il Museo dietro le quinte” dalle ore 20:00 alle ore 21:50 COSTO BIGLIETTO € 1,00 da aggiungere al costo del biglietto d’ingresso. Chi possiede il biglietto annuale PAESTUM MIA o la card ADOTTA UN BLOCCO per visitare i depositi paga solo € 1,00. Appuntamento alla biglietteria del Museo;

– AREA ARCHEOLOGICA: visite guidate gratuite al Tempio di Nettuno e alla Basilica dalle ore 20:00 alle ore 21:50. Appuntamento all’ingresso di Porta Principale (di fronte al tempio di Nettuno).

Partecipa con un ampio programma il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano “Gli Etruschi di frontiera” con apertura straordinaria serale e biglietto a € 1,00. L’evento serale prevede il coinvolgimento di Istituti e Associazioni che svolgono attività di promozione culturale e sociale del territorio in stretta collaborazione con il Museo.
La serata si aprirà con la presentazione del progetto “Il Museo digitale” sviluppato dagli allievi dell’ I.C. Picentia di Pontecagnano, che ha previsto l’applicazione delle nuove tecnologie digitali al patrimonio archeologico e la realizzazione di modelli 3D di alcuni tra i reperti più significativi del Museo, riprodotti in stampa 3D e visualizzabili tramite la realtà aumentata. I partecipanti, attraverso un percorso museale appositamente ideato e con la guida di studenti e insegnanti, potranno sperimentare le nuove tecnologie messe al servizio della divulgazione culturale e avere così un’anteprima dell’applicazione della realtà aumentata al Museo di Pontecagnano.
A seguire interverranno i protagonisti della “Parloteca di Nunozia”, percorso basato sulla parola intesa come strumento di riappropriazione della dimensione sociale e dell’individuo, portato avanti dal Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL di #Salerno – Distretto UOSM 68 anche attraverso la visita al Museo e la “piedopolitana”, in collaborazione con il Centro Turistico Giovanile Picentia-Salerno. I partecipanti saranno coinvolti in prima persona nell’esprimere parole che andranno a comporre una sintesi dell’esperienza vissuta nel corso della serata.
L’evento sarà arricchito dall’accompagnamento musicale di Veronica Loria (violoncello) e Davide Cesarano (pianoforte) e dalla Compagnia Borderline Danza, impegnata da anni nella decodificazione di linguaggi diversi attraverso il movimento e la danza. In collaborazione con Comune di Pontecagnano Faiano, Istituto Comprensivo Picentia di Pontecagnano Faiano, Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL di Salerno. Info:
Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano “Gli Etruschi di frontiera”
via Lucania – Pontecagnano Faiano (SA)
tel: 089/848181 – fax: 089.3854253
[email protected]
www.polomusealecampania.beniculturali.it

La Reggia di Caserta avrà ingresso gratuito tutto il giorno in quanto il 18 maggio è la seconda data scelta dalla direzione per la campagna Mibac #iovadoalmuseo. Dalle 20:30 alle 22:30 per l’apertura straordinaria serale ingresso ad 1 euro.

Elenco dei siti archeologici e museali campani che partecipano all’iniziativa in aggiornamento.

Susy Martire

Un articolo di Susy Martire pubblicato il 16 Maggio 2019 e modificato l'ultima volta il 16 Maggio 2019

Articoli correlati

Beni Culturali | 10 Settembre 2019

BUONE NOTIZIE

Riapre Carminiello ai Mannesi: come e quando visitarlo

Beni Culturali | 6 Settembre 2019

VILLE VESUVIANE

Villa Orsini di Gravina e l’Istituto Landriani di Portici: tra storia e degrado

Beni Culturali | 29 Agosto 2019

A POMPEI

Trovati ordigni bellici nell’area della Casa dei Casti Amanti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi