venerdì 23 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

LA PROPOSTA

Cittadinanza a Koulibaly, il comitato Orgoglio Vasto: “Si faccia qui nel quartiere con la comunità senegalese”

Attualità, Integrazione | 30 Maggio 2019

Nei giorni scorsi è stata approvata la proposta, a firma Laura Bismuto e Nino Simeone, di conferire a Kalidou Koulibaly la cittadinanza onoraria di Napoli.

E, a stretto giro, arriva un’altra proposta, quella dei cittadini del Comitato Orgoglio Vasto, che in una lettera rivolta al sindaco di Napoli e all’assessore Alessandra Clemente, chiedono che la cerimonia abbia luogo proprio nel quartiere a più alto tasso abitativo di Senegalesi, quartiere che ospita e convive con questa ricca e simpaticissima comunità.

Scrivono i cittadini del Comitato Orgoglio Vasto nella lettera: “Saremmo lieti, oltre che orgogliosi, se la cerimonia potesse avere luogo nel nostro quartiere vista la presenza del primo ed unico “Mercato multietnico” della città nonché della più integrata e storica comunità Senegalese presente sul territorio, che verrà coinvolta, da questo comitato”.

Il Comitato Orgoglio Vasto, inoltre, nella lettera sottolinea che “sarebbe una grossa occasione per ridare un po’ di colore a questo quartiere che, come ben noto ormai, sta passando il suo periodo più buio (anche se con l’aiuto dell’Assessore Clemente, che legge per conoscenza, a dire il vero qualche lampo di luce lo stiamo avvertendo) sarebbe un grandissimo segnale in un momento storico nazionale ed internazionale di divisione”.

La lettera si conclude con una speranza che la richiesta sarà accolta: il Comitato ovviamente si mette a disposizione per organizzare questo momento.

Una proposta che raccoglie subito il consenso della stessa Laura Bismuto, colei che con Simeone ha fortemente voluto questo riconoscimento a KK: “Trovo l’idea di celebrare questa festa al Vasto e di condividerla con la comunità senegalese davvero straordinaria! Un’idea che restituisce a questa iniziativa istituzionale la sua natura popolare, il suo valore sociale e culturale, e consegna a noi l’essenza antirazzista, multiculturale e multietnica della nostra città. Fare questa grande festa al vasto, in questo momento storico, avrebbe un valore simbolico straordinario. Ne sono davvero entusiasta ed orgogliosa, e mi adopererò personalmente perché questa proposta diventi realtà. Intanto faccio i miei complimenti e ringraziamenti al Comitato Orgoglio Vasto”.

Lucilla Parlato

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 30 Maggio 2019 e modificato l'ultima volta il 30 Maggio 2019

Articoli correlati

Attualità | 21 Agosto 2019

IL FOCUS

C’era una volta il Vasto

Attualità | 20 Agosto 2019

BUONI ESEMPI

Rosario, 14 anni, che pulisce le strade tra Arenaccia, Vasto e Poggioreale

Attualità | 13 Agosto 2019

L’ADDIO

L’ultimo desiderio di Nadia Toffa: don Patriciello celebrerà i suoi funerali a Brescia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi