domenica 17 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

LA PROTESTA

L’Associazione Napoli Club nel Mondo: “Niente partita, sabato restiamo chiusi”

Sport | 2 Novembre 2019

Lo scempio arbitrale che mercoledì sera ha falsato e indirizzato l’esito finale di Napoli-Atalanta ha lasciato pesanti strascichi e malumori all’interno della tifoseria partenopea. Un paio di giorni fa vi abbiamo comunicato la nostra intenzione di interrompere la narrazione meramente sportiva delle partite del Napoli, facendoci inconsapevolmente portavoci di un malessere e di una presa di coscienza che, nell’ambiente napoletano, si è rivelata essere diffusa e profondamente radicata.

A far sentire la propria voce ci ha pensato anche l’Associazione Napoli Club nel Mondo che, in occasione della partita di questo pomeriggio tra Roma e Napoli, ha deciso di chiudere le loro sedi e di lasciare vuoti sedie e tavolini. Una protesta simbolica, partita da Santa Maria Capua Vetere e prontamente sposata da tutti i 430 soci dell’associazione, da Rio de Janeiro a New York, passando per Monaco di Baviera, Sassari, Genova e Berlino.

I club hanno poi singolarmente dato notizia della loro decisione pubblicando un lungo comunicato sui propri canali social ufficiali che qui potete leggere integralmente e di cui, di seguito, riportiamo alcuni dei passaggi più importanti e significativi.

“Dicano anche a noi, gli organi preposti, come funziona il VAR una volta e per sempre, non ci lasciate alla mercé di giornalisti ed opinionisti televisivi con visioni uniformate e giustificatrici che non rendono affatto giustizia di quanto accaduto. Siamo stufi di essere l’attrazione principale di un circo mediatico che non diverte affatto e nel dirlo pensiamo di parlare a nome dei milioni di tifosi del Napoli sparsi in giro per il Mondo. Il Napoli merita rispetto, il rispetto lo meritano anche i tifosi.

Per tale motivo in occasione di Roma-Napoli del 2 novembre 2019, i club Napoli avranno le luci spente e le sedie vuote. Nel nostro piccolo esprimiamo così la nostra indignazione e la vicinanza ai calciatori, allo staff e alla dirigenza della SSC Napoli.

Buon campionato a voi, il nostro è stato già abbondantemente intossicato”

Antonio Guarino

Un articolo di Antonio Guarino pubblicato il 2 Novembre 2019 e modificato l'ultima volta il 2 Novembre 2019

Articoli correlati

Sport | 5 Novembre 2019

CHAMPIONS LEAGUE

Napoli sprecone, col Salisburgo al San Paolo è solo 1-1

Razzismo | 4 Novembre 2019

CALCIO E RAZZISMO

Verona nega tutto, Giugliano ci mette la faccia

Sport | 31 Ottobre 2019

LA RIFLESSIONE

Io dico basta: ieri ho visto e raccontato la mia ultima partita di calcio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi