fbpx
domenica 24 gennaio 2021
Logo Identità Insorgenti

LA PROTESTA

Napoli 3 volte in piazza per la riapertura delle scuole

Istruzione, scuola, università | 7 Gennaio 2021

Il maltempo di oggi non ha fermato le proteste per la riapertura delle scuole. Infatti oggi in piazza si sono avvicendate tre manifestazioni per chiedere la riapertura della scuola in sicurezza, proprio nel giorno in cui ogni anno si ritorna in classe. La prima a Piazza Cavour, organizzata da “Usciamo dagli schermi” di fronte l’istituto Casanova-Costantinopoli, la seconda a Palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania, e chiamata da “Rete Scuola Saperi Cura”, assieme a USB, Cobas Scuola e Teachers 4 Future. La giornata di manifestazioni si è poi conclusa con un presidio sotto la prefettura di Napoli, a Piazza Plebiscito.

La richiesta dei coordinamenti scolastici è chiara e diretta: una scuola aperta ma sicura. “Vogliamo un piano che possa permetterci un rientro a scuola in sicurezza, quello che c’è stato a Settembre è stato una presa in giro”, a parlare è Leone Curti, uno studente dell’Osservatorio Popolare Studentesco, che sottolinea: “Noi studenti non abbiamo avuto nessun tipo di tutela, siamo stati privati della nostra dignità. Non c’è stato nessuno sforzo economico o politico per farci tornare a scuola. Perché per lo stato non è una priorità, non produce PIL o altro di tangibile economicamente. Ma produce una comunità, dei cittadini. Con la DaD – la didattica a distanza – si è perso ogni concetto di comunità ed è aumentato l’individualismo.”

E aggiunge: “Vogliamo più mezzi di trasporto, assunzioni di personale, e spazi dove studiare in sicurezza. Esigiamo un piano che ci permetta di andare a scuola per più di due settimane, che ci permetta di essere sicuri di andare a scuola il 25 Gennaio fino al 6 di Giugno. E ci teniamo a ribadire che continuare a pensare ad un esame di stato è una farsa. Sono dieci mesi che gli attuali maturandi sono in DaD, e ancora si parla di maturità. Per lo stato noi studenti e studentesse siamo solo un voto. Finché non verranno accolte le nostre richieste, continueremo a lottare anche dopo l’apertura.”

Ciro Giso

Un articolo di Ciro Giso pubblicato il 7 Gennaio 2021 e modificato l'ultima volta il 7 Gennaio 2021

Articoli correlati

Istruzione, scuola, università | 24 Gennaio 2021

“Vogliamo certezza, rientro in sicurezza”, gli studenti annunciano uno sciopero per il 25 Gennaio

Istruzione, scuola, università | 24 Gennaio 2021

Cambia l’esame di maturità, tutte le ipotesi in campo

Istruzione, scuola, università | 21 Gennaio 2021

Riapertura scuole a Napoli, cronaca di una giornata complicata