fbpx
lunedì 3 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

LA SENTENZA

Il Tar respinge il ricorso di Chiaia Viva e Vivibile. Le concessioni suolo sono legittime

NapoliCapitale | 25 Luglio 2020

“Il Sindaco e l’Amministrazione comunale esprimono soddisfazione per l’esito favorevole sancito con l’ordinanza della quinta sezione del TAR che ha respinto il ricorso presentato dal “Comitato Chiaia Viva e Vivibile “per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia delle ordinanze e delle deliberazioni di Giunta e di Consiglio comunale adottate nei mesi scorsi.

Con la citata Ordinanza è stata definitivamente respinta la richiesta di sospensiva sulla disciplina transitoria per il rilascio o l’ampliamento di concessioni di suolo.
L’ordinanza respinge, inoltre, l’istanza relativa alla sospensiva della delibera consiliare numero 2 del 22/06/2020 nel derogare temporaneamente al vigente regolamento comunale sui dehors art. 15 attraverso il rilascio con modalità semplificate di permesso di uso temporaneo a titolo gratuito in ampliamento o per nuova occupazione in favore dei titolare di esercizi di somministrazione di alimenti e bevande.

Il TAR ritiene infatti che tale delibera sia in linea con la disciplina introdotta dall’art. 181 del DL 34/2020 ed adeguatamente motivata con riferimento alla prospettata esigenza di rilancio delle attività economiche nella fase successiva al “lockdown”.
Si ribadisce inoltre che la valutazione riservata all’Amministrazione al fine del rilascio dei titoli sulla ’’compatibilità dell’uso del suolo per finalità di somministrazione con la sicurezza della circolazione, a tutela dei fruitori delle strade’’ non si sottrae al rispetto delle generali misure per garantire il distanziamento sociale, al Codice della strada, al Regolamento di Polizia Urbana, alle ordinanze regionali regolanti l’utilizzo massivo delle aree pubbliche o aperte per la fase di rientro dall’emergenza Covid 19. Sul pericolo paventato circa un mancato bilanciamento degli interessi coinvolti, il Tar ancora una volta ha sottolineato la prevalenza dell’interesse pubblico che scaturisce nelle azioni messe in campo al fine di consentire un ampio e rapido rilancio delle attività economiche coerentemente tra l’altro con le finalità perseguite dalla normativa nazionale”. E’ il comunicato del Comune di Napoli sulla vicenda occupazioni “provvisorie” del suolo durante l’emergenza Covid.

Il commento dell’associazione Chiaia Viva e Vivibile: “Ci auguriamo che in tutta Napoli e non solo a Chiaia venga rispettato il Codice della Strada e quindi i diritti dei cittadini e non solo l’interesse economico dei gestori dei locali di Movida e di ristorazione che non rispettano nessun distanziamento sociale ma approfittano della possibilità di aumentare gratis gli spazi esterni mettendo in pericolo la salute di tutti noi”.

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 25 Luglio 2020 e modificato l'ultima volta il 25 Luglio 2020

Articoli correlati

NapoliCapitale | 20 Luglio 2020

IL RACCONTO

Napoli d’incanto: notte d’estate sulle ali di Tosca

NapoliCapitale | 17 Luglio 2020

FEDERALISMO FISCALE

Decò Italia l’ennesima impresa che vende al Sud e intasca al Nord

NapoliCapitale | 4 Giugno 2020

PUPAZZI VIVENTI

Salvini e l’incontro-passerella con gli artigiani di San Gregorio Armeno

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi