fbpx
lunedì 23 novembre 2020
Logo Identità Insorgenti

LA SENTENZA

Scuole Campane, il Tar respinge il ricorso contro De Luca. Ma non finisce qui

Istruzione, scuola, università | 19 Ottobre 2020

Con decreti n.1921 e n.1922 appena pubblicati, il TAR Campania ha respinto i ricorsi promossi avverso l’Ordinanza regionale n.79/2020 -con la quale è stato disposto l’obbligo di svolgimento dell’attività didattica “a distanza”- rilevando tra l’altro che la Regione ha “esaurientemente documentato l’istruttoria sulla base della quale ha inteso emanare la gravosa misura sospensiva; dando conto, in particolare, quanto alla idoneità della misura adottata, della correlazione tra aumento dei casi di positività al COVID-19 e frequenza scolastica (verificata non solo limitatamente alla sede intrascolastica, ma anche con riguardo ai contatti sociali necessariamente “indotti” dalla didattica in presenza), nonché della diffusività esponenziale del contagio medesimo “.

Respinta dunque l’istanza cautelare contro l’ordinanza regionale che chiude le scuole in Campania fino al 30 ottobre prossimo. E’ quanto stabilito dal decreto della Sezione Quinta del Tar Campania. Nel testo del decreto si legge che “la espressa temporaneità della misura e il manifestato proposito, come rappresentato dalla difesa regionale” di rimodulare il provvedimento impugnato alla luce del Dpcm emanato ieri,  relativo alle attività didattiche”, hanno portato a respingere il ricorso.

Ecco il testo integrale della sentenza:

LA SENTENZA DELLA SEZIONE QUINTA DEL TAR CAMPANIA N.-03619_2020-REG.RIC_

 

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 19 Ottobre 2020 e modificato l'ultima volta il 19 Ottobre 2020

Articoli correlati

Istruzione, scuola, università | 23 Novembre 2020

SCUOLE

L’annuncio dell’assessore Fortini: in Campania riaprono il 25 materne e prime elementari

Istruzione, scuola, università | 20 Novembre 2020

SCUOLE IN CAMPANIA

Le voci delle mamme contro la riapertura: già in 20mila sul gruppo fb

Istruzione, scuola, università | 18 Novembre 2020

IPOCRISIE MONDIALI

La giornata internazionale dello studente, nulla da festeggiare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi