giovedì 21 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

LA SERATA OMAGGIO

Successo al Trianon per “Nino Taranto, una vita per Napoli”

Storia, Teatro | 20 Febbraio 2019

Più di cinquecento persone tra amici, artisti, familiari, estimatori e appassionati: era gremito ieri sera il teatro del popolo Trianon Viviani per l’omaggio a un grande protagonista delle scene, Nino Taranto. Una serata realizzata grazie alla Regione Campania, a cura della Fondazione Taranto in collaborazione con la Scabec e il Trianon Viviani.

Una serata di musica, ricordi, immagini di repertorio, testimonianze e omaggi presentata da Lara Sansone e con la regia di Giulio Baffi. Sul palco, dopo il saluto del nipote Francesco De Blasio –  si sono esibiti Pietro Pignatelli, Ingrid Sansone, Ciro Capano, Giorgio Pinto, Giacomo Rizzo, Antonio Merone, Massimo Masiello, Pietra Montecorvino. Con loro i critici Valerio Caprara e Giulio Baffi hanno raccontato Taranto uomo di teatro e uomo di cinema, con i contributi video offerti dalla Teche RAI. A ricordare Nino Taranto anche Pippo Baudo con un emozionante videomessaggio.

Lara Sansone è scesa poi in platea per raccogliere le testimonianze di Gustavo Verde, figlio di Dino uno degli autori storici di Taranto, di Miranda Martino e di Rosaria Troisi che ha voluto essere presente ieri sera nell’anniversario di nascita del fratello Massimo, uno dei grandi fan di Nino Taranto, come lui indimenticabile artista. A chiudere con emozione è stato il nipote Corrado Taranto, con una sua poesia dedicata allo zio e ai tanti personaggi che ha interpretato al cinema e sul palco, simboli di una Napoli al centro della scena artistica nazionale.

La serata è stata anche l’occasione per annunciare la pubblicazione dell’autobiografia inedita di Nino Taranto dal titolo «Una vita per Napoli. Autobiografia di un grande del palcoscenico», in uscita a maggio con le edizioni Homo Scrivens, nella quale racconta la sua vita, dalla nascita nel quartiere di Forcella alle tante tappe di una straordinaria carriera artistica che l’ha visto protagonista in teatro, tv e al cinema, fino alla sua scomparsa all’età di 79 anni. Un racconto in prima persona, arricchito da due scritti che furono realizzati allora dal giornalista e amico Antonio Ghirelli e da suo figlio Raimondo Taranto e che oggi sono introdotti dalla prefazione dello scrittore Maurizio de Giovanni.

 

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 20 Febbraio 2019 e modificato l'ultima volta il 20 Febbraio 2019

Articoli correlati

Identità | 17 Novembre 2019

LO SCEMPIO

Pinto (Trianon): “Si riqualifichi piazza Calenda a Forcella” dove le promesse sono più antiche del Cippo

NapoliCapitale | 24 Ottobre 2019

STORIE DEL VOMERO

Castel Sant’Elmo: testimone di bellezza e ribellione

Storia | 22 Ottobre 2019

LA RIFLESSIONE

La denuncia di Baffi sul museo dell’attore “parcheggiato” al San Ferdinando

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi