domenica 19 gennaio 2020
Logo Identità Insorgenti

LA SERIE TV

The New Pope: il ritorno di Paolo Sorrentino su Sky

Cinema | 9 Gennaio 2020

Pio XIII è in coma. E dopo una parentesi imprevedibile quanto misteriosa, il Segretario di Stato Voiello riesce nell’impresa di far salire al soglio pontificio Sir John Brannox, un aristocratico inglese moderato, affascinante e sofisticato che prende il nome di Giovanni Paolo III. Il nuovo Papa sembra perfetto, ma cela fragilità e segreti. E capisce subito che sarà difficile prendere il posto del carismatico Pio XIII: sospeso tra la vita e la morte Lenny Belardo è diventato un Santo.

La Chiesa intanto è aggredita da scandali che rischiano di travolgere in modo irreversibile le alte gerarchie, e da minacce esterne che colpiscono i simboli della cristianità.

Come al solito, però, in Vaticano niente è come appare. Il bene e il male vanno a braccetto incontro alla Storia. E per arrivare al redde rationem bisognerà aspettare che gli eventi facciano il loro corso…

E’ la trama diffusa da Sky di “The New Pope”, la nuova serie tv firmata dal napoletano Paolo Sorrentino e in onda da domani 10 gennaio su Sky Altantic e Now Tv, in anteprima mondiale, che l’ha scritta con Umberto Contarello e Stefano Bises.

Nel cast, con Jude Law e “The new pope” John Malkovich, Silvio Orlando, Javier Cámara, Cécile de France, Ludivine Sagnier, Henry Goodman, Ulrich Thomsen, Mark Ivanir, Yuliya Snigir, Massimo Ghini, Maurizio Lombardi e le special guest star Sharon Stone e Marilyn Manson.

La nuova serie del premio Oscar della Grande Bellezza, ambientata in Vaticano, fa dunque seguito al successo internazionale della precedente serie diretta dal regista, The Young Pope. Prodotta da The Apartment e Wildside, parte di Fremantle, con ricostruzioni kolossal – 4500 costumi, 22 settimane di riprese, 9 mila fra protagonisti e figuranti, ricostruzione della facciata e degli interni della Basilica di San Pietro e della Cappella Sistina – comincia dunque dove finiva la prima: il giovane e affascinante americano papa Pio XIII (Jude Law) è in coma.

Riuscirà  l’aristocratico inglese moderato, sofisticato, egocentrico, elegantissimo sir John Brannox (Malkovich), Giovanni Paolo III, a convincere folle di fedeli? E se papa Pio XIII si risvegliasse dal coma?

Non vi sveliamo altro ma Sorrentino ha spiegato all’Ansa che i due rappresentano due visioni diverse del papato (tema di cui si è parlato molto grazie al film “I due papi” su Netflix, che pure ha fatto discutere, anche se attinente alla realtà di questi anni).

Al pubblico, dunque, l’ardua sentenza. Per ora c’è da dire che The Young Pope è stata inserita nella classifica del Time tra le serie più importanti del decennio mentre The New Pope è tra quelle più attese nelle hit dal Guardian al New York Times.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 9 Gennaio 2020 e modificato l'ultima volta il 9 Gennaio 2020

Articoli correlati

Cinema | 16 Gennaio 2020

RIONE TRAIANO

All’Astra Doc arriva Selfie di Ferrente

Cinema | 7 Gennaio 2020

ARTISTI DIMENTICATI

Vincent Gardenia, napoletano, due volte candidato all’Oscar

Battaglie | 31 Dicembre 2019

TEMPO DI BILANCI

Il 2019 di Identità Insorgenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi