venerdì 19 luglio 2019
Logo Identità Insorgenti

L’ADDIO

Se ne va Loredana Simioli: sconfitta dal cancro. Oggi i funerali

Attualità | 27 Giugno 2019

Loredana Simioli non c’è più.

Ad annunciarlo, ieri, il consigliere regionale dei verdi Francesco Emilio Borrelli, molto amico del fratello dell’attrice, Gianni, a cui vanno le condoglianze della redazione di Identità Insorgenti.

L’annuncio dato da Borrelli

“Sono profondamente addolorato dalla scomparsa dell’attrice Loredana Simioli. Se ne va un’amica e una grande artista che con dignità e determinazione ha lottato fino all’ultimo giorno contro il cancro. Il suo modo dignitoso di affrontare la malattia ha rappresentato un grande esempio. Di lei ci resteranno i ricordi e le sue interpretazioni”.

Il video “Io non ho vergogna”

Classe 1978, la Simioli è deceduta al termine di una lunga malattia. Nei mesi scorsi aveva presentato il videoclip “Io non ho vergogna” raccontando la sua personale esperienza di lotta contro il male che la affliggeva per dare a tutti coloro che vivono la sua stessa esperienza un messaggio di speranza, di incoraggiamento a non arrendersi di fronte a una malattia così forte e difficile come quella del cancro e di non perdere mai la speranza e la gioia di vivere. Lo stile del video, le scelte artistiche, la leggerezza del racconto  avevano colpito e ribaltato la propsettiva dei malati, perché si prendeva  gioco della malattia stessa, prendendone il controllo e difendendo la bellezza della propria vita contro la forza distruttiva della patologia. La forza di vivere Loredana non l’ha dimostrata solo così.

L’indimenticabile Mariarca: poi tanti film di qualità

Ma Loredana, negli anni, aveva sorpreso il pubblico trasformandosi spesso. La carriera di Loredana Simioli era iniziata a cavallo tra gli anni Novanta e Duemila in Telegaribaldi, al fianco di suo fratello Gianni: era Mariarca e molti ne ricordano le iperboliche interpetazioni, esilaranti come sapeva essere lei.

Come attrice ha recitato in Reality (2012) di Matteo Garrone, premiato al Festival di Cannes, oltre che in Gorbaciof (2010), L’amore buio (2009), Si accettano miracoli (2014), Perez (2014), Troppo napoletano (2016) e Nato a Casal di Principe (2017).

Il debutto artistico nel 1994 in teatro con “Il processo di Kafka”. Nel 2012 ha ricevuto il premio come Miglior Attrice Drammatica al Festival di Castellammare.

Oggi alle 18, si terranno i funerali in forma laica nella sala Gemito della Galleria Principe di Napoli.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 27 Giugno 2019 e modificato l'ultima volta il 27 Giugno 2019

Articoli correlati

Attualità | 19 Luglio 2019

I FUNERALI

Sabato a Santa Chiara Napoli saluterà Luciano De Crescenzo

Attualità | 16 Luglio 2019

LO SCANDALO

Arrestata la custode di Villa Livia: trafugava e rivendeva quadri e statue

Attualità | 10 Luglio 2019

ILVA TARANTO

Nulla di fatto al vertice Mise, intanto la Procura spegne l’altoforno 2

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi