fbpx
lunedì 28 settembre 2020
Logo Identità Insorgenti

L’ANNUNCIO

Anm: la procura dissequestra i binari della Linea 1

Attualità | 31 Gennaio 2020

La Procura di Napoli ha disposto il dissequestro del binario della metropolitana Linea 1 interessato all’incidente ferroviario del 14 gennaio scorso. Il dissequestro è accompagnato dalla prescrizione ad ANM di non procedere a lavori di manutenzione o di qualsiasi altro genere che comportino la sostituzione dei materiali nel sito che tornerà operativo solo dopo la verifica operativa da effettuarsi alla presenza di Ustif, della Polfer e dei Noif. Anm – si legge nella nota – si è immediatamente attivata con le autorità competenti per gli ultimi adempimenti necessari a poter riaprire nei prossimi giorni l’esercizio della Linea 1 sull’intera tratta Piscinola-Garibaldi.

Pochi mezzi, tempi dilatati

Nell’attesa della riattivazione da parte di Anm della tratta tra Piscinola e Colli Aminei, la società partecipata del comune di Napoli dovrà fare i conti con l’oggettiva penuria del parco convogli operativi, che, a seguito dell’incidente dello scorso 14 gennaio, ha visto diminuire di ben 3 unità unità la già modesta flotta di treni operanti sulla tratta. Con gli appena sei treni a disposizione e la riapertura dell’intera linea i tempi di attesa – inevitabilmente – sono destinati a dilatarsi ulteriormente.

Intanto a giorni dovrebbe arrivare il primo dei 19 nuovi convogli commissionati dal comune di Napoli all’azienda spagnola Caf. I treni, che secondo gli accordi arriveranno con cadenza mensile, saranno messi in circolazione soltanto a settembre, dopo aver superato il lungo iter di collaudi previsti dalle normative vigenti.

 

Antonio Corradini

Un articolo di Antonio Corradini pubblicato il 31 Gennaio 2020 e modificato l'ultima volta il 31 Gennaio 2020

Articoli correlati

Attualità | 26 Settembre 2020

L’ADDIO

Un ricordo di Ali, combattente col sorriso e riferimento della comunità palestinese a Napoli

Attualità | 24 Settembre 2020

L’ORDINANZA

Covid-19, obbligatorio indossare la mascherina all’aperto in Campania

Attualità | 16 Settembre 2020

IL DEGRADO

Le Torri Aragonesi appena restaurate e già circondate da spazzatura e siringhe

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi