sabato 20 luglio 2019
Logo Identità Insorgenti

L’ANTEPRIMA

Al Fantafestival di Roma la fantascienza made in Naples firmata Baino

Cinema | 13 Giugno 2019

La fantascienza made in Naples sbarca a Roma dove domenica, 16 Giugno 2019 alle ore venti presso il Nuovo Cinema Aquila, durante la serata di chiusura della trentanovesima edizione del leggendario FANTAFESTIVAL (Mostra Internazionale del Film di Fantascienza e del Fantastico), sarà proiettato in anteprima mondiale il mediometraggio di fantascienza, A MOVING READ, girato a Napoli da Mariano Baino ed interpretato da Coralina Cataldi-Tassoni, dove c’è un bel pezzo di questo giornale: le riprese sono infatti di Federico Hermann e la seconda camera di Eddy Ferro mentre Giù, mascotte di Identità insorgenti, il chiwawa trovatello del direttore e di Hermann, fa la sua prima apparizione sul grande schermo.

Baino, da Napoli a New York passando per il fantasy

Mariano Baino, regista e artista multimediale partenopeo trasferitosi giovanissimo all’estero e attualmente residente a New York, intende portare la fantascienza “made in Naples” intorno al mondo. “Come dice la famosa canzone del celebre cantautore napoletano Pino Daniele, Napoli è mille colori, ma a guardare film e tv sembra che i colori siano giusto due o tre. Nessuno ha mai pensato di ambientare la fantascienza a Napoli e credo sia ora di mostrare alcuni dei colori nascosti di questa della città”, spiega il regista.

Il film ambientato in un futuro senza libri

A MOVING READ si colloca nell’intersezione tra la fantascienza distopica, il fantasy e il cinema sperimentale, ambientato in un futuro in cui i libri non esistono più, distrutti da un governo dittatioriale, ormai anch’esso estinto, che aveva imposto all’umanità l’obbligo di adoperare il tablet e di sopprimere qualsiasi espressione emotiva. Sotto la costante minaccia degli instancabili Oculus Extinctor, creature meccaniche create per imporre il divieto alla lettura, HYPATIA, forse l’unica sopravvisuta di una catastrofe che sembra aver distrutto l’intera umanità, va alla ricerca del mitico guardiano dell’ultimo libro in esistenza, nel tentativo di riconquistare l’essenza stessa di ciò che ci rende umani.

Il film ha come protagonista l’attrice e artista Italo-Americana Coralina Cataldi-Tassoni, già interprete di alcuni dei riconosciuti capolavori del cinema popolare Italiano di registi quali Dario Argento, Lamberto Bava e Pupi Avati, intraprendere il ruolo di HYPATIA. Cataldi-Tassoni ha inoltre creato le musiche del film.

Il regista e la protagonista saranno presenti alla proiezione ed introdurranno il film ed incontreranno il pubblico dopo la proiezione.

Napoli fantascientifica: le location scelte

 

Scritto, diretto, montato e fotografato da Mariano Baino, A MOVING READ è stato girato interamente a Napoli, grazie alla preziosa collaborazione della Film Commission Regione Campania, ed è il primo film ad aver usato questa città, da sempre associata con sole, mare e malavita, per un film di fantascienza. Scene del film sono state girate all’ex Cirio a Vigliena, dove sono state girate scene anche sulla spiaggia dove c’era l’antica acciaieria, l’ex ufficio anagrafe di piazza Dante e agli ex Magazzini Generali al Porto di Napoli e nei magazzini della libreria di Tullio Pironti sempre a piazza Dante.

Maurizio Gemma, direttore della Film Commission Regione Campania, è stato uno dei primi sostenitori del film ed è stato fondamentale per renderlo possibile :”Penso che questo progetto sia perfetto per Napoli. Stiamo vivendo un vero rinascimento creativo nella città e un film come A MOVING READ, con la sua visione sorprendentemente originale, può essere solo un vantaggio e rafforzare la nostra reputazione in tutto il mondo” spiega Gemma.

Il film è stato realizzato in maniera del tutto indipendente, con pochissime risorse ma tanto entusiasmo e duro lavoro. Anche il team creativo che ha affiancato il regista è tutto “made in Naples” e comprende il cameraman Federico Hermann, la costumista Alessandra Gaudioso, la truccatrice Cristina Correra e un piccolo ma combattivo gruppo di studenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, che hanno lavorato instancabilmente per portare questo film sullo schermo. Piccola nota a margine: al film ha preso parte anche la mascotte di Identità Insorgenti, il piccolo chiwuawua trovatello del direttore Lucilla Parlato e di Federico Hermann: Giù.

Il film chiude il Fantafestival di Roma

“Abbiamo invitato Mariano Baino a presentare il suo film in anteprima mondiale durante la serata di chiusura del FANTAFESTIVAL per offrire al pubblico l’angosciante visione del futuro offertaci da questo regista visionario, che è riuscito a ritagliarsi uno spazio di rilevanza nel panorama internazionale, facendo onore all’Italia intorno al mondo.” dichiara con entusiasmo Michele De Angelis, da quest’anno direttore del Fantafestival insieme a Simone Starace, che aggiunge “Quest’anno, Mariano, un artista a tutto tondo, è anche autore della bellissima immagine del nostro poster ufficiale e del promo del trentanovesimo Fantafestival e siamo contentissimi di poter mostrare il suo ultimissimo lavoro.”

La scheda del film  A MOVING READ di MARIANO BAINO

(Lingua: Inglese, Aspect Ratio 2.35:1)

Società di Produzione ASTRID’S SAINTS, LLC in collaborazione con FILM COMMISSION REGIONE CAMPANIA e NUOVO IMAIE

Starring CORALINA CATALDI-TASSONI

con BRUNO TRAMICE, ETTORE NIGRO e LAUREN BAINO nel ruolo della voce della giornalista. Per la prima volta sullo schermo PAPYRUS e GIÙ
Prodotto da MARIANO BAINO & CORALINA CATALDI-TASSONI
Line Producer FULVIO DAVIDE RICCA

Fotografia MARIANO BAINO

cameraman FEDERICO HERMANN
Arredatrice / Assistente Production Designer MARTINA RAMUNNO

Costumi ALESSANDRA GAUDIOSO

Make Up CRISTINA CORRERA

Musica CORALINA CATALDI-TASSONI
Scritto e Diretto da MARIANO BAINO

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 13 Giugno 2019 e modificato l'ultima volta il 13 Giugno 2019

Articoli correlati

Cinema | 8 Luglio 2019

LA STORIA

Quando il fascismo vietò di riprendere scugnizzi e posteggiatori nei film

Cinema | 3 Luglio 2019

IL FILM

Il Maradona del premio Oscar Kapadia nelle sale a settembre

Cinema | 13 Giugno 2019

IL DOCU

Aspettando la 30a Summer Universiade Napoli 2019: al via le riprese del film di Patierno

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi