sabato 17 aprile 2021
Logo Identità Insorgenti

L’assessore Daniele: “Il Museo dell’attore nell’Ipogeo del Plebiscito. Troisi al Pan? Progetto del 2019 inattuato da chi mi ha succeduto”

Cultura | 29 Marzo 2021

“Se si vuole fare un museo si prepara un progetto, si sceglie il luogo, si finanzia. Oppure sono idee. Belle ma nell'”iperuranio” platonico”. Nino Daniele, ex assessore alla cultura del comune di Napoli questa volta non le manda a dire. Le dice.

Progetto per Troisi già programmato e finanziato nel 2019. I materiali di Massimo sono al Pan

“E’ un fatto che al Pan era già previsto di utilizzare un ampio spazio per ricostruire l’ufficio di Massimo Troisi” racconta. Rivelando un altro retroscena: “I materiali e l’arredo sono già in loco, donati dalla famiglia. Era stata inoltre progettata dall’Accademia di Belle Arti una parte multimediale interattiva. Il progetto era già finanziato a novembre 2019 con i fondi Por destinati al Comune”.

In anno e mezzo il progetto poteva già essere realizzato

Cosa si è fatto in un anno e mezzo, si domanda in sostanza Daniele (e ci domandiamo anche noi) non è dato sapere. “C’è chi blatera di progetti futuri quando è passato un anno e mezzo per fare un primo nucleo del Museo Troisi già progettato e finanziato. Invece è rimasto inattuato ciò che poteva già essere realizzato”.

Dunque il materiale di Troisi è già al Pan da un pezzo, probabilmente buttato nei depositi. E il progetto poteva partire un anno e mezzo fa e non se n’è fatto nulla.

Sulla localizzazione di un Museo per l’attore

Quanto è probabile che non se ne faccia nulla nemmeno ora, soprattutto oggi che si torna a parlare – anche grazie all’idea lanciata da questo giornale e scopiazzata qua e là (ma stavolta ne siamo felici, più felici saremmo quando i colleghi citeranno le fonti da cui “estraggono” idee non proprie) di Museo dell’attore al Pan? Senza contare che chi ci governa oggi è ormai a mandato quasi scaduto, prorogato solo per l’emergenza sanitaria.

La proposta dell’Ipogeo del Plebiscito come sede

“Temo che un piano del Pan sia del tutto insufficiente per un progetto simile, che come sa non mi vede indifferente (ne avevamo già parlato in merito alla vicenda Canzanella)”. Per Daniele, che ha promosso sia la mostra su Totò che quella sui De Filippo durante il suo mandato e che aveva progettato anche quella su Troisi che doveva tenersi a Castel dell’Ovo e che non si è tenuta a causa del covid, però un posto ideale per un simile allestimento c’è: “Io avevo pensato all’ipogeo di Piazza del Plebiscito. L’Omfalos di Napoli la città-mondo del Teatro”.

Lavori recente hanno restuito la cavità alla città di Napoli

Nel sottosuolo della basilica di San Francesco di Paola, ad una profondità di sei metri, è stato ritrovato, nel 2018, un ipogeo, ad una profondità di appena 6 metri e di oltre mille metri quadrati, realizzato nell’Ottocento per volere di Gioacchino Murat.

Si tratta di una rete di cunicoli scavati nel tufo che si dirama nel sottosuolo di Napoli di cui si sapeva l’esistenza, ma non erano mai stai esplorati.

L’area è stata riqualificata da Comune e Provveditorato alle opere pubbliche grazie a un progetto che ha coinvolto anche Demanio, Curia, Fec (Fondo edifici di culto), soprintendenza e prefettura.

La destinazione d’uso è quella di spazio espositivo

L’ipogeo, tornato al suo splendore, secondo i progetti doveva essere trasformata – Covid permettendo – proprio in una prestigiosa area espositiva dove organizzare mostre, convegni, spettacoli.

Fino a 300 persone potranno scendere nel sottosuolo della città per immergersi in archi e pietre vulcaniche. Si potrà accedere alla piazza ritrovata attraverso le porte 6 e 7 del colonnato del Plebiscito. Attraverso una scala e un ascensore di vetro si arriverà dunque nel cuore di Napoli, per poi concludere il viaggio in una piazza con una grande volta a forma di fungo.

Ma se museo dell’attore sarà lo sapremo solo con gli amministratori che verranno.

Lucilla Parlato

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 29 Marzo 2021 e modificato l'ultima volta il 30 Marzo 2021

Articoli correlati

Cultura | 16 Aprile 2021

Per la stagione estiva il teatro di San Carlo si sposta al Plebiscito e nei luoghi più belli della Campania

Cultura | 16 Aprile 2021

Progetti culturali e commemorativi: 1 milione di euro disponibili nel bando della Regione Campania

Cultura | 15 Aprile 2021

Nasce “Totò Poetry Culture”: un progetto di poesia e musica elettronica dedicato al grande artista