fbpx
domenica 24 gennaio 2021
Logo Identità Insorgenti

LE INIZIATIVE

Pompei, il Parco Archeologico si organizza per le feste e il nuovo anno

Beni Culturali | 19 Dicembre 2020

 

Se i musei sono chiusi almeno fino al 15 gennaio 2021 come da DPCM, in compenso sui loro canali social e siti web  c’è un’ampia offerta culturale  che cerca di compensarne la serrata forzata in attesa della sospirata riapertura.

A Pompei un cartellone ricco di eventi ci accompagna verso il 2021.

Nel 2021 i pazienti oncologici del Pascale entrano gratis a Pompei

La prima iniziativa che vi segnaliamo è sicuramente tra le più lodevoli pensata per l’anno nuovo, e cioè il progetto di accoglienza per i pazienti oncologici dell’istituto Pascale. Dalla prossima primavera – si legge nel comunicato –  compatibilmente con il termine della situazione emergenziale, sarà possibile consentire una “fruizione agevolata” a tutti i siti del  Parco Archeologico di Pompei ai pazienti oncologici dell’Istituto Nazionale Tumori IRCCS “Fondazione G. Pascale” di Napoli, con accesso gratuito e con un ulteriore sconto del 20%, sul biglietto di ingresso per l’ accompagnatore. L’obiettivo, pienamente condiviso anche della Regione Campania, è di  dare al patrimonio culturale un ruolo attivo nei trattamenti complessi e duraturi a cui sono sottoposti i cittadini più vulnerabili da intendersi come supporto al benessere psicofisico.

Un’attenzione particolare encomiabile a quella fascia “debole” della popolazione che ha bisogno dell’arte come nutrimento tanto quanto della medicina.

Geronimo Stilton cicerone dei più piccoli

Un occhio particolare anche ai bambini con un progetto iniziato già da un paio d’anni ma che continua in videoracconto alla scoperta del territorio vesuviano, quello con Geronimo Stilton, il topo giornalista testimonial d’eccezione del Parco archeologico di Pompei e dei siti che gli sono pertinenti.

Dopo la guida Unesco per i più piccoli e la mappa di Pompei, questa volta Geronimo entra nella casa degli antichi romani, mostrando le varie tipologie di abitazioni dell’antichità. Dalle case di Pompei alle grandi ville del territorio circostante: la Villa di Poppea a Oplontis–Torre Annunziata, la villa rustica di Boscoreale, le  aristocratiche ville di Stabia, ma anche le più antiche capanne sul fiume di Longola Poggiomarino.

Pompei 365: confermato l’abbonamento in promo sconto del 50%

Accontentati anche i fedelissimi amanti di Pompei che richiedevano un rinnovo dell’abbonamento annuale a prezzi scontati vista anche l’emergenza in corso e la relativa crisi economica. A partire dal 21 dicembre 2020 sarà possibile acquistare in promozione con lo sconto del 50%  – sul circuito www.ticketone.it – la card “Pompei 365” che consente di visitare Pompei e/o tutti i siti archeologici più volte l’anno, ogni volta che si desidera. La promozione è attiva dal 21 dicembre e sarà valida fino al 28 febbraio 2021, con la  durata di un anno a partire dal giorno della riapertura dei siti, oppure dalla sua emissione se acquistato dopo l’apertura dei siti. Le tariffe scontate saranno le seguenti: Pompei 30 €  -Tutti i siti 40€. Resta invece, invariato il costo dell’abbonamento ridotto, così come stabilito per lo scorso anno. Gli abbonamenti, precedentemente acquistati e ancora in corso di validità,  saranno prorogati per il numero di giorni corrispondenti al periodo di chiusura.

Le nuove scoperte: il documentario in onda il 27 dicembre

Chi aspetta di saperne di più sulle nuove scoperte in località Civita Giuliana e alla Regio V, dovrà sintonizzarsi il 27 dicembre prossimo in prima serata su Rai 2 per il documentario “Pompei ultima scoperta”: Il documentario includerà anche i filmati realizzati sulla Regio V con la collaborazione di  GEDEON Programmes, leader francese nel settore dei documentari archeologici e del patrimonio che, utilizzando tecnologie d’avanguardia sul sito, cartografia laser, termografia a infrarossi, fotogrammetria, droni, ha effettuato riprese ad altissima risoluzione e realizzato fedeli riproduzioni in 3D di estrema precisione.

I videoracconti di Coopculture per “visitare” il sito in attesa della riapertura

Nel frattempo si può passeggiare virtualmente per le strade di Pompei e i suoi edifici in attesa di poterla fisicamente rivedere, grazie ai brevi videoracconti ad opera di Coopculture sui canali social e il sito web del parco www.pompeiisites.org

I video sono sottotitolati in italiano ( e accompagnati da traduzione in inglese), allo scopo di rendere più immediata la comprensione alle persone con difficoltà uditive e garantire la massima inclusione di tutti i cittadini alla fruizione del patrimonio culturale.

Il nuovo Antiquarium

Fervono i lavori di allestimento dell’Antiquarium che diventerà un vero e proprio museo del sito ma anche un luogo ideale di introduzione alla visita di Pompei. In attesa della inaugurazione che avverrà alla riapertura del parco, si possono seguire sui social i preparativi e vedere le opere d’arte che vi saranno definitivamente collocate.

Pompei e l’arte contemporanea: nasce “Pompeii Commitment. Materie archeologiche”

Il 21 dicembre prenderà il via anche il nuovo progetto dedicato all’arte contemporanea. In seguito alla collaborazione nata tra il Parco archeologico di Pompei e il museo Madre con l’allora direttore Andrea Viliani in seno alla mostra “[email protected] – Materia archeologica”, nasce ora “Pompeii Commitment. Materie archeologiche” con la messa on –line del portale e centro di ricerca digitale www.pompeiicommitment.org, dedicato all’arte contemporanea e basato sullo studio e sulla valorizzazione delle “materie archeologiche” custodite nelle aree di scavo e nei depositi di Pompei. Il progetto è  finalizzato alla costituzione progressiva di una collezione di arte contemporanea per il Parco Archeologico di Pompei e nasce sotto la direzione scientifica di Massimo Osanna e a cura di Andrea Viliani, Responsabile e Curatore del CRRI-Centro di Ricerca del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, con la partecipazione di Stella Bottai e Laura Mariano.

L’omaggio a Morricone per gli auguri di buone feste

Per gli auguri natalizi, invece, il Parco ha pensato di omaggiare Ennio Morricone con l’esecuzione  dal vivo del brano “Love Theme for Nata”, celebre colonna sonora di Nuovo Cinema Paradiso, –  a cura di due nomi internazionali della musica jazz contemporanea, Rosario Giuliani al sax e Luciano Biondini alla fisarmonica. Il video sarà in onda sul sito istituzionale www.pompeiisites.org e sui canali social del Parco durante l’intero periodo natalizio.

Susy Martire

Un articolo di Susy Martire pubblicato il 19 Dicembre 2020 e modificato l'ultima volta il 19 Dicembre 2020

Articoli correlati

Beni Culturali | 20 Gennaio 2021

Pompei, i dieci candidati alla direzione

Beni Culturali | 18 Gennaio 2021

BILANCI

Musei: i numeri del primo giorno di riapertura

Beni Culturali | 18 Gennaio 2021

LA NOMINA

Paolo Iorio fa tris: dirigerà il Museo Correale di Sorrento, dopo il Filangieri e quello del tesoro di San Gennaro